Foto di Giacomo Morini ©
News

Fiorentina, Italiano segue le orme di Paulo Sousa

il Verona nel destino dei due allenatori; il mister della viola potrebbe buttare via tutto come fece il portoghese

06.03.2022 21:00

Era la stagione del 2015/16 e alla guida della Fiorentina c'era il tecnico portoghese Paulo Sousa. Una squadra che sorprese tutti per il bel gioco e l'aggressività; una squadra bellissima da vedere come quella di Italiano, anzi forse ancora più bella. Nel periodo natalizio la viola era in testa al campionato, il mercato non fu dei migliori e il tecnico ne risentì; a farne le spese però fu anche la classifica, infatti la Fiorentina alla 29esima giornata di campionato si ritrova al quarto posto chiamata a reagire dopo un filotto negativo e un uscita dalla Coppa Italia per colpa di un umile Carpi. Quel giorno a Firenze arriva il Verona, risultato finale? 1-1 con il gol di Zarate e il pareggio di Pisano. Quella stagione il portoghese riuscì a portare la Fiorentina al quinto posto e quindi in Europa.

Tutto troppo analogo, oggi a Firenze arrivava il Verona, e la squadra di Italiano era chiamata ad una reazione dopo le prestazioni deludenti e la sconfitta di Coppa Italia. Finale? 1-1 anche questa volta. Con questo pareggio la viola raggiunge i 43 punti dopo 27 partite, mentre la squadra gigliata di Sousa ne aveva 54 con due partite in più. Sperando che Italiano, così come Sousa, non debba dare colpa al mercato di gennaio e possa non seguire le orme del declino del portoghese; ma si spera anche che possa portare in Europa la Fiorentina proprio come aveva fatto il suo collega.

Buona fortuna mister. 

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Biraghi, il rammarico del capitano