Italiano conferenza stampa CANVA
News

Italiano: "Vlahovic? Sarà dispiaciuto. Insulti a Venuti? Uno schifo..."

All'antivigilia di Fiorentina-Roma, ecco le risposte di Vincenzo Italiano alle domande postegli nel corso della conferenza stampa

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Vincenzo italiano in conferenza stampa: 

Come sta ripartendo la squadra?

Abbiamo avuto tantissimi impegni ravvicinati. Abbiamo lavorato con tutto il gruppo squadra e preparato bene la gara, ci manca un solo allenamento. Purtroppo siamo reduci da un periodo negativo. Nelle ultime tre partite dobbiamo raccogliere punti e fare meglio.

Com'è la Roma? Odriozola?

Vedere le partite dal vivo è diverso: la Roma è una compagine forte. Essere sotto di tre punti è un orgoglio per noi. Sono molto solidi in difesa, è impressionante. Complimenti a loro ed in bocca al lupo per la finale di Conference. Vogliamo dargli filo da torcere lunedì. Odriozola non è al 100 per cento, vediamo. 

Cosa cambierà a livello tattico lunedì?

A livello tattico dovremo avere qualità davanti e dietro, specialmente per difenderci da Abraham, Zaniolo e Pellegrini, da una squadra che sta bene. Dovremo avere concentrazione: siamo ancora l', mancano tre giornate e nove punti. La partita richiede massima concentrazione. Temo il loro grande entusiasmo, ed avranno questo dalla loro parte. Il Franchi può essere come l'Olimpico: capace come in tante occasioni di spingerci. Abbiamo bisogno bisogno di supporto. La spinta della gente è cruciale, ed in queste ultime due gare casalinghe, tutti uniti. Facciamo un ultimo sforzo. Il nostro sogno è l'Europa, speriamo di arrivarci. 

Come sta l'attacco? Callejon?

Dobbiamo sfruttare tutto ciò che riusciamo a costruire. Contro Udinese e Milan abbiamo creato tantissimo, ed ora dobbiamo ritrovare efficacia e concretezza. Callejon? È il più intelligente e versatile tra gli esterni. Non è il titolare da coccolare o da elogiare, da mandare tra le prime pagine. C'è anche spazio anche per chi subentra. Josè può essere deluso perché non è titolare, ma questo fa parte delle dinamiche della squadra. Stiamo parlando di uno dei giocatori più intelligenti che abbia mai incontrato. 

Che Fiorentina vorrebbe vedere in campo? 

Noi veniamo da quattro sconfitte, ed in precedenza avevamo inanellato sei risultati utili consecutivi, quindi vorrei ritrovare quella Fiorentina. Squadra concreta, quella di 20 giorni fa. Prendevamo la partita in mano ed eravamo più concreti; eravamo noi a comandare ed a fare il gioco. In casa eravamo spietati e non concedevamo nulla. In questo finale serve essere concreti, quindi vorrei vedere la Fiorentina di Napoli, per ricordarne una negli ultimi tempi. Quella è stata una partita di altissimo livello. Lazio? Non mi soffermo sulle decisioni arbitrali e non voglio parlarne. In un campionato possono capitarne di tutti i colori. 

Jose Mourinho?

Vincente: quello che ha fatto durante la sua carriera è grandioso. Ha portato la Roma in Conference League; lunedì lo saluterò volentieri, e gli mando un in bocca al lupo per la finale. 

Vlahovic in panchina?

Sarà dispiaciuto di non essere più il capocannoniere. Vive per il gol, è un attaccante, e se non fa gol sta male. Rimane un campione, un calciatore di grande livello; avrà tempo per rimediare. 

Venuti?

Mi dispiace per quello che gli è capitato. Noi diamo sempre l'anima e fa malissimo venire insultati, soprattutto con questi social. È uno schifo! Siamo tutti vicini a Lollo, e non ho nemmeno preso l'argomento. Siamo un gruppo unito, e lui è venuto a lavorare con la stessa energia di sempre. I veri tifosi sono quelli che sono andati sotto casa sua. 

Nico Gonzalez?

Importantissimo, fa stancare gli avversari, guadagna le punizioni. Da parte di tutti è mancata la concretezza in avanti, la solidità dietro. Nico riesce a prendere il fallo al limite dell'area, ha messo in campo ottime prestazioni. L'appannamento è generale. 

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Torino-Napoli, le formazioni ufficiali: ospiti a trazioni anteriore