Foto IG @lollodesi
Foto IG @lollodesi

L'ex terzino della Fiorentina Lorenzo De Silvestri  si è raccontato in una lunga intervista al canale della Lega Serie A.

La Champions con la Fiorentina

Con la Lazio è finita perchè in quel momento volevo giocare di più e crearmi una mia carriera, a Roma giocavo poco. È arrivata quest’offerta della Fiorentina, volevo diventare anche uomo dentro e fuori ed uscire dalla mia comfort zone. Ho fatto questa scelta di partire con la mia carriera fuori dalla capitale. Gli anni alla Fiorentina mi hanno lasciato delle emozioni incredibili in Champions League, delle notti bellissime. Vincemmo a Liverpool, abbiamo vinto anche col Bayern Monaco una partita incredibile…e quella gara d’andata non la dimenticherò mai. L’ultima stagione fu molto difficile: è la prima volta in cui ho capito cosa voglia dire soffrire anche per le critiche, del tifo che ti veniva contro. Capire cos’era la Serie A in Italia’.

Sinisa Mihajlovic

Su Sinisa…

Mihajlovic è stato l’allenatore che ho avuto più a lungo in carriera, un padre calcistico per me. Faccio ancora fatica a parlare al passato, mi ha insegnato davvero tante cose. Con Sinisa non sono sempre state rose e fiori, mi ha fatto provare anche tanta rabbia. All’inizio alla Fiorentina non mi faceva giocare, io ero giovanissimo ed ero anche già andato in Nazionale. Quello è stato il momento più duro con lui. Però mi voleva insegnare qualcosa, a reagire alle situazioni negative, poi però mi ha dato delle gioie incredibili

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Valzer di allenatori, Fiorentina e Torino tra Italiano e Palladino
Cinquini: "Barone era l'uomo di fiducia di Commisso, pensava a tutto lui"

💬 Commenti