Bonaventura (ph. G.Morini)
Bonaventura (ph. G.Morini)

Il Corriere Dello Sport esalta Bonaventura meglio di lui soltanto Candreva e Pellegrini 

4O assist in Serie A

Fiorentina-Genoa è stata decisa da Giacomo Bonaventura: è lui che, con un assist al bacio, ha scodellato la palla sulla testa di Ikoné per la rete dell'1-1 che ha vinto le resistenze del Grifone. Con quello per Ikoné siamo a 40 assist in Serie A (meglio di lui solo Candreva, 85, e Lorenzo Pellegrini, 41) . Bonaventura, è leader di questo gruppo e lo sarà anche in una delle serate più importanti, ovvero nel match contro il Viktoria Plzen, sfida in cui Jack raggiungerà le trentatré presenze nelle competizioni europee (nessuno come lui nella rosa della Fiorentina).Vincenzo Italiano ne ha parlato in conferenza stampa, dopo il pareggio del Franchi, elogiandone l'abnegazione: “Jack è maturato in maniera incredibile”.

Bonaventura e Beltran

Bonaventura tra i migliori contro il Genoa

Di seguito le pagelle della nostra redazione con i giudizi ai giocatori della Fiorentina nella sfida contro il Genoa valida per la trentaduesima giornata di Serie A. 

Terracciano: 6.5 - Nel primo tempo è bravo a recuperare velocemente palla su una carambola che poteva diventare pericolosa. Ottima anche la risposta su Ekuban mentre nel secondo tempo non è mai chiamato in causa. Spiazzato da Gudmundsson in occasione del rigore.

Parisi: 5.5 - Milan, Napoli, Bologna e adesso Genoa, quattro partite in cui i viola hanno ricevuto contro un calcio di rigore causato dall'ex Empoli e al netto che l'errore di oggi è su un'azione compromessa inizialmente da Quarta, cominciano ad essere troppi. 

Ranieri: 6 - Non ha colpe sul retropassaggio di Quarta che porterà all'azione del rigore poichè rimane spiazzato. Nel finale lotta molto e prende un giallo eccessivo.

Martinez Quarta: 4.5 - Il dottor Jekyll e mister Hyde della Fiorentina e questa volta non è quello buono dei due. Un suo grave errore in retropassaggio porta al rigore causato infine da Parisi. Nella ripresa migliora ma è un errore pesante ai fini del risultato.

Kayode: 6 - Spinge bene sia nel primo che nel secondo tempo. Esagera un po' su Retegui in occasione del rigore revocato grazie al VAR, penalty che sarebbe comunque stato un po' generoso.

Duncan: 6 - Si prende un grosso rischio quando scivola lasciando solo Ekban che grazia i viola. A parte quella situazione non commette eccessive sbavature e si rende presente nella manovra a centrocampo.

Dal 46' Arthur: 5.5 - Ancora una gara con più ombra che luci, spara sopra la traversa un tiro e poco altro.

Bonaventura: 6,5 - Tra i migliori in campo, una delle azioni migliori del primo tempo è la conclusione di Beltràn su suo invito. Nella ripresa si inventa un grande assist per la testa di Iknonè che porta al gol del pari.

Dall'85' Milenkovic: S.V.

Ikone: 6,5 - Più propositivo del solito e si vedeva già dai primi minuti quando si muove bene calciando però troppo debolmente con facile presa di Martinez. Nella ripresa capitalizza al meglio il bell'assist di Bonaventura. Quando si dice “usare la testa”.

Beltran: 6 - Buoni movimenti come al solito per l'argentino che aveva realizzato anche l'assist del vantaggio di Belotti, ma il gallo ci era arrivato in fuorigioco. Un'altra occasione l'aveva avuta su invito di Bonaventura. Esce ad inizio ripresa in vista della gara di Conference.

Dal'46' Mandragora: 6 - Si presenta a battere una punizione nella ripresa ma calcia alto, poi si limita al compitino senza creare particolari pericoli

Sottil: 5 - Un'altra prova grigia per l'esterno che comincia con un buon cross per Belotti ma si eclissa col tempo. In avvio di ripresa Italiano lo richiama in panchina.

Dal 60' Nico Gonzalez 5.5 - Prova a scuotere la squadra dal suo ingresso in campo ma è impreciso in molte circostanze e non inquadra mai lo specchio.

Belotti:  6 - E pensare che questa volta era riuscito a segnare, se non fosse stata una questione di centimetri a negare a lui e alla Fiorentina questa gioia. Continua a battersi dignitosamente fino alla sua uscita dal campo.

Dal 60' Kouame: 5.5 - In qualità di prima punta impatta molto poco sulla partita, il Genoa quando gli arriva il pallone è sempre abbastanza tranquillo.

Italiano: 5.5 - La testa forse in parte era già alla gara di giovedì ma solo quando iniziano le rotazioni con i cambi. La Fiorentina la partita la approccia bene, trova un vantaggio poi annullato e va in svantaggio su un rigore su cui lui non ha colpe. Nella ripresa cerca di verticalizzare maggiormente andando ad inserire Arthur e toglie un Sottil in difficoltà per provare Nico, ma senza fortuna. L'uscita di Beltran sa molto di turnover verso giovedì per l'argentino non stava facendo male. Resta l'amarezza per i due punti persi che poteva riavvicinare a Lazio e Napoli in clasifica.

Belotti in gol contro il Brugge: può conquistarsi la Fiorentina?
Conference League, le parole del difensore e del vice-allenatore del Plzen

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi