Stankovic
Stankovic

Dejan Stankovic è intervenuto ai microfoni di Sky Sport in vista della gara di domani contro la Fiorentina.

Stankovic

Queste le sue parole

"Questo è un capitolo importante della mia vita. Sono in un club storico, con un presidente spettacolare. Ne ho avuti tanti di presidenti così e mi ci trovo bene, mi hanno accolto tutti alla grande qui. Stiamo comunque vivendo un periodo difficile, è una situazione pesante anche se ora abbiamo la grande occasione di passare il turno in Europa. Domani sarà una partita in cui possiamo centrare questo obiettivo.  La Fiorentina? Come ho detto per alcune situazioni è la migliore d'Italia: mi riferisco al possesso nell'ultimo terzo di campo, la pressione sull'avversario e dopo le palle perse. E poi anche nella costruzione dal basso. Riesce a mettere una pressione incredibile sull'avversario, in questo sono i primi in Italia".

Conclude così

Il rapporto con Vincenzo Italiano: "Abbiamo giocato tante volte contro e abbiamo amici in comune. Siamo al quinto scontro da allenatori, ci scambiamo qualche parola e io rispetto tanto il suo lavoro in una piazza non facile. All'anno scorso è arrivato in fondo alle due competizioni e per questo sarà anche tosta".

Vicino alla Fiorentina da giocatore: “Sì, è successo poco prima del fallimento. Io avevo già fatto tutto, c'era Mancini allenatore, Sinisa stava per arrivare anche lui. Avevo fatto visite, foto e preso le misure per l'abito di squadra. Ma pochi giorni prima ci comunicarono che i nostri contratti non erano validi e quindi sono rimasto alla Lazio”.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Squalifica Lukaku, Alvino: "Che vergogna, l'ennesima! Non vi sembra assurdo che l'arbitro..."
L'Ex viola su Quarta: "Senza amnesie è un difensore completo. Può giocare anche..."

💬 Commenti