News

CAPELLO: "I veri padroni del calcio sono i procuratori. Nell'ultimo anno oltre 3,5 miliardi"

05.09.2021 17:30

Fabio Capello, ex allenatore tra le tante di Milan, Juventus, Roma e Real Madrid, nel corso dell'intervista al Corriere della Sera si è soffermato sul calcio moderno e in particolare sul ruolo dei procuratori. Ecco le dichiarazioni del tecnico: "Purtroppo i veri padroni del calcio sono i procuratori. I giocatori non hanno più senso di appartenenza, si affidando a loro completamente. La nuova moda di portare il contratto a scadenza? I calciatori vengono avvicinati da altri club un anno, un anno e mezzo prima che l’accordo scada con le lusinghe di uno stipendio più altro. In queste condizioni come puoi competere con PSG, City o Chelsea? Poi il problema è che le risorse derivanti dai trasferimenti non restano nel sistema ma finiscono nelle tasche di giocatori e procuratori. Secondo il Rapporto FIFA negli ultimi dieci anni sono stati spesi 3,5 miliardi in commissioni agli agenti".

Commenti

QUI ATALANTA, Muriel non ce la fa per la Fiorentina, Zapata forse
ATTACCO, Sturridge in cerca di squadra: si allena col Maiorca