Mateo Retegui
Mateo Retegui

L'edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sul nome di Mateo Retegui. Il centroavanti del Genoa è seguito dalla Fiorentina, in settimana potrebbero arrivare i primi sviluppi.

Capitolo attaccante: l’obiettivo ormai pare essere fissato e corrisponde all’identikit di Mateo Retegui. Centravanti strutturato, in grado di giocare spalle alla porta e per la squadra e già rodato in Serie A. Le cifra rimane quella: venti milioni. Il forte interesse per l’italo-argentino, anche lui profilo in grado di far aumentare il ‘peso’ della squadra, non si è ancora concretizzato in offerta, ma la Fiorentina è intenzionata a far presto, soprattutto per evitare che un eventuale exploit all’Europeo in Germania innalzi le richieste del Genoa. Ed è per questo che già in settimana potrebbero esserci i primi contatti e una prima offerta ufficiale. L’obiettivo è dare a Palladino il nuovo ‘puntero’ – e in generale una squadra più muscolare – prima del raduno fissato per inizio luglio

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Retegui
Retegui

LEGGI ANCHE…

Kayode, una grande crescita! Ma occhio alle sirene dalla Premier League

L'edizione odierna del Quotidiano Sportivo si concentra sulla figura di Kayode. Con un calciomercato in arrivo non ci sono certezze, e su Kayode potrebbero arrivare le sirene della Premier League.

Kayode, sullo sfondo gli scenari della Premier League

Ma presto si apriranno scenari di mercato anche per lui. Inevitabili. La Premier League lo segue da tempo, le big in Italia anche. Dopo l’Europeo entrerà in pianta stabile nella Nazionale di Spalletti che darà l’assalto al prossimo Mondiale. Contratto lungo (2028) la Fiorentina per il suo gioiello chiederebbe eventualmente una marea di milioni. Venticinque, trenta. Inutile pensarci adesso. Altra domanda che circola: nella rosa è giusto tenere due terzini destri così importanti per un club come quello viola? Alzare il livello è sempre giusto, rischiare che Dodo schiacci la potenziale crescita di ‘Kayo’ un po’ meno. Nel caso toccherebbe a Palladino gestire con attenzione il dualismo tra due calciatori che sono anche particolarmente amici. Il rischio, se di questo si può parlare, è che una stagione all’ombra deprezzi il cartellino del talento azzurro

Mercato Fiorentina, le cessioni che possono fruttare un tesoretto da investire
Fiorentina, ma Parisi? Con Palladino potrebbe rinascere: i motivi

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi