Giuseppe Pastore (ph. screenshot YouTube)
Giuseppe Pastore (ph. screenshot YouTube)

Nel posticipo domenicale della 25.a giornata di campionato, all’"U-Power Stadium", Il Monza ha sconfitto il Milan per 4-2, con doppio vantaggio brianzolo nel primo tempo con Pessina (su rigore) e Dany Mota, rimonta rossonera nella ripresa con Giroud e Pulisic, prima della rete decisiva di Bondo al 90' e poi sigillo finale dell'ex Colombo al 95'.

Con questa sconfitta i rossoneri rimangono al terzo posto con 52 punti, a -2 dalla Juventus, mentre il Monza conferma l'undicesimo posto con 33 punti.

La squadra di mister Stefano Pioli ha dovuto giocare con un uomo in meno dal 52' per una manata di Jovic ai danni di Izzo, con l'arbitro Colombo che inizialmente aveva solo ammonito, ma poi con la chiamata del VAR, l'attaccante serbo è stato espulso.

Durissimo è stato il commento sul suo profilo X del giornalista Giuseppe Pastore, collaboratore con “Il Foglio” e “Cronache di Spogliatoio”. Di seguito vi riportiamo le sue parole.

Giuseppe Pastore
Il giornalista Giuseppe Pastore

Giuseppe Pastore, le sue parole

Monza- Milan del 18 febbraio 2024 ridefinisce il concetto di partita balneare e lo estende anche alla stagione invernale. Un concentrato di errori e orrori tattici (dalle formazioni iniziali ai cambi), tecnici e psicologici da togliere il fiato”.

E poi:

Il Milan è la prima squadra a subire 4 gol in casa del Monza nella storia della Serie A, così come nel 2013-14 era diventata la prima squadra a subire 4 gol in casa del Sassuolo (sconfitta che - prevengo i commenti - portò a conseguenze che in nessun caso ci saranno stavolta)”.

"Da stasera Luka Jovic ha finalmente una cosa in comune con Angel Di Maria, entrambi espulsi a Monza per un colpo a palla lontana su Izzo".

LEGGI ANCHE: Terminata l'assemblea di Serie A: si rimane a 20 squadre

 

 

G. Rodriguez: “La prossima partita è decisiva per..."
L'opinione: "Non si addossino tutte le colpe a Italiano"

💬 Commenti