Fiorentina-Atalanta Primavera
Fiorentina-Atalanta Primavera

E' l'Atalanta a vincere il match delle 15.00 contro la Fiorentina di Daniele Galloppa: i bergamaschi si impongono per 4-1 ottenendo tre punti importantissimi. 

Niente da fare per i viola che nonostante delle buone trame di gioco non hanno saputo rispondere presente in fase difensiva. Di seguito il racconto e il tabellino della partita:

FIORENTINA-ATALANTA, LA SINTESI DELLA PARTITA

Pronti, via! Bastano soltanto 3' all'Atalanta per passare in vantaggio all'interno delle mura del Viola Park. Lancio in profondità dalle retrovie per Vavassori che scappa in velocità a Romani e una volta arrivato sul fondo serve con un lezioso colpo di tacco un cioccolatino da scartare per Manzoni che, da dentro l'area di rigore, non sbaglia e fulmina Tognetti

La Fiorentina non ci sta e dopo pochi minuti dal gol subito si spinge subito in avanti alla ricerca del pari. E' al 7' che Gudelevicius si libera in area di rigore e con il sinistro impegna Pardel a deviare in angolo coprendo bene il primo palo. 

La squadra allenata da Daniele Galloppa sembra aver ingranato e dopo alcuni minuti di difficoltà aumenta i giri del motore iniziando a condurre il gioco. Nel momento di maggior controllo da parte della squadra gigliata arriva però la doccia fredda. 

Tutto nasce da un altro errore difensivo della Fiorentina che si fa cogliere impreparata su un'ulteriore lancio lungo dalle retrovie bergamasche. Anche in questo è Vavassori che scatta in profondità e dopo un ottimo controllo a seguire arriva davanti a Tognetti superandolo con un delicato tocco sotto: è 0-2 per la dea. 

Il secondo gol subito pesa sulla mente dei calciatori viola, con la Fiorentina che fatica ad uscire e a rimanere lucida durante la fase di possesso. L'ultimo squillo per i gigliati si ha al 37' quando Harder prova a impensierire Pardel da fuori area ma l'estremo difensore bergamasco risponde presente. 

La prima frazione di gioco si conclude dopo un 1' di recupero decretato dal direttore di gara. A un primo tempo sottotono si aggiunge anche l'infortunio di Biagetti costretto ad abbandonare il campo intorno al 40'. 


Secondo tempo che inizia sugli stessi ritmi del primo, molta vivacità e giocate interessanti da entrambe le parti. La prima occasione si tinge di viola: è Vitolo a rendersi pericoloso dal limite dell'area con un destro che sfiora il palo alla sinistra di Pardel. La squadra di Galloppa è rientrata bene dagli spogliatoi e con coraggio sta tenendo il pallino del gioco nelle sue mani provando a trovare un gol che riaprirebbe la gara. 

Nonostante sia la Fiorentina ad avere un maggior possesso palla è ancora una volta l'Atalanta che ottiene il massimo da una delle sue prima azioni di questo secondo tempo. Cross dalla destra di Fiogbe che pesca in area di rigore Riccio, preciso ad indirizzare all'angolino il pallone che valle il tre a zero per la dea al 58'. 

La forza e la voglia della squadra viola però anche in questo caso è determinante, la Fiorentina continua a spingere e trova il gol che restituisce un po' di entusiasmo. E' il 66' quando dalla destra piove al centro dell'area di rigore un traversone di Vigiani che pesca perfettamente Caprini, glaciale a mettere il pallone alle spalle di Pardel. Un minuto più tardi sono ancora i viola che fanno tremare la porta di Pardel, questa volta è Rubino che dalla gran distanza calcia con il destro ma il suo tiro si stampa sulla traversa. 

Al 77' è l'Atalanta che si porta in avanti sfiorando il poker con Manzoni, il suo tiro ravvicinato viene intercettato da Tognetti che salva la Fiorentina dal k.o. Nei minuti finali la squadra bergamasca abbassa notevolmente il suo ritmo e il suo baricentro ma nonostante questo sono ancora i ragazzi guidati da Bosi a trovare la via del gol. All'88' è Vavassori che si mette nuovamente in mostra e dopo essere scappato alla difesa della Fiorentina trafigge Tognetti con il destro chiudendo definitivamente il match.

Dopo 5' di recupero il direttore di gara decreta la fine della partita. 

Fiorentina Atalanta primavera

LE POSIZIONI IN CLASSIFICA DELLE DUE SQUADRE

L'Atalanta con questa vittoria si porta a 49 punti in classifica sorpassando la Roma e piazzandosi al secondo posto in attesa proprio dei giallorossi. Una vetta che adesso, visto la sconfitta dell'Inter contro il Lecce, dista soltanto 2 punti. 

Niente da fare invece per la Fiorentina, costretta ad arrendersi alla corazzata guidata da Giovanni Bosi. I viola rimangono dunque ancorati alla 12° posizione a quota 33 punti, a meno 11 dalla zona playoff occupata dal Torino a quota 44.

Fiorentina in possesso del pallone

IL TABELLINO DI FIORENTINA ATALANTA

RISULTATO: 1-4

MARCATORI: 3' Manzoni (A), 23' 88' Vavassori (A), 58' Riccio (A), 66' Caprini (F).

Fiorentina: Tognetti, Biagetti (40' Sadotti), Vitolo (83' Deli), Sene (83' Presta), Gudelevicius (59' Ofoma), Romani, Rubino, Maggini (69' Vigiani), Fortini, Caprini, Harder. A disposizione:  Leonardelli, Scuderi, Spaggiari, Kouadio, Balbo Viera, Mignani. Allenatore: Daniele Galloppa.

Atalanta: Pardel, Comi, Ghezzi, Manzoni (89' Capac), Riccio (71' Bonanomi), Vavassori (89' Cassa), Armstrong, Fiogbe (83' Castiello), Guerini, Tornaghi, Colombo. A disposizione: Sala, Torriani, Obrić, Bonsignori Goggi, Mensah, Camara, Jonsson. Allenatore: Giovanni Bosi.

Arbitro: Valerio Vogliacco di Bari (assistenti Domenico Russo di Torre Annunziata e Giuseppe Romaniello di Napoli).

NOTE: ammoniti, Ofama  (F).

LA COREOGRAFIA DURANTE IL MINUTO DI SILENZIO PER JOE BARONE

Prima del fischio d'inizio è andato in scena il minuto di silenzio per la scomparsa di Joe Barone, direttore generale della Fiorentina

Le due squadre si sono posizionate lungo il cerchio di centrocampo tenendo in mano dei palloncini bianchi che sono stati poi fatti volare via una volta conclusosi il minuto di silenzio. Di seguito alcune foto del momento descritto:

Fiorentina Atalanta Primavera, minuto di silenzio per Barone
Fiorentina Atalanta Primavera, minuto di silenzio per Barone

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Zaniolo vuole tornare in Serie A, Guomundsson è sempre piaciuto
Nico Gonzalez: rifinitura che non convince, col Milan Ikone?

💬 Commenti