Il centrocampista della Fiorentina Rolando Mandragora è un ex Torino e proprio della squadra allenata da Ivan Juric ha parlato in un'intervista rilasciata a La Stampa. I granata saranno avversari dei viola questo sabato alle ore 20.45. Di seguito le sue parole.

Il centrocampista della Fiorentina Rolando Mandragora parla in conferenza stampa
Rolando Mandragora

L'intervista di Mandragora

Sul mancato riscatto 

“Pensavo che il Torino mi avrebbe riscattato e che sarei rimasto lì. Ora però sono strafelice dell'opportunità che sto avendo di giocare nella Fiorentina.”

Il confronto tra Juric e Italiano 

“Sono due maestri, due tecnici che ti entrano in testa. Entrambi curano molto i particolari e anche per carattere si somigliano. Sono allenatori che quando sei in campo è come se stessero giocando insieme a te. In comune hanno anche l'intensità, con Italiano cerchiamo sempre di avere il controllo nelle partite e non deve mai mancarci il coraggio di rischiare.”

Su Torino-Fiorentina

“C'è molto in palio, questa partita rappresenta un passaggio importante per l'Europa. Sarà una gara importante per entrambe. Mi aspetto una gara divertente e aperta, senza speculazioni da una parte o dall'altra.”

Rivedi le parole di Vincenzo Italiano sugli obbiettivi della Fiorentina

Firmerebbe per sesto posto e una coppa?

“Firmare no. Un trofeo in bacheca in più non ci dispiacerebbe. Per noi l'obbiettivo è migliorare settimo e ottavo posto in campionato. Siamo in corsa su tutto e cercheremo di arrivare in fondo. L'esperienza europea dello scorso anno è stata troppo bella e ci riproveremo quest'anno.”

Leggi Anche:

https://www.fiorentinauno.com/news/463138098694/italiano-con-la-lazio-vittoria-ambiziosa-sull-europa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Italiano: "Con la Lazio vittoria ambiziosa. Sull'Europa..."
Torino-Fiorentina: sei anni fa l'ultimo successo viola

💬 Commenti