News

Fiorentina-Udinese, Italiano: "Se ne dicono di inesattezze in giro, ma noi..."

Ai microfoni ufficiali della Fiorentina è intervenuto l'allenatore Vincenzo Italiano alla vigilia del recupero Fiorentina-Udinese

Alla viglia del recupero della ventesima giornata di Serie A Fiorentina-Udinese è intervenuto il mister viola Vincenzo Italiano.

Queste le parole dell'allenatore rivolte direttamente ai canali ufficiali della società gigliata:

Come si riparte? Bisogna reagire come abbiamo sempre fatto. Siamo stati un po' ingenui ad affrontare la partita contro una squadra pericolosa che si gioca il tutto per tutto. Per una disattenzione abbiamo perso una partita che non meritavamo di perdere, ma ormai è archiviata. Si riparte contro l'Udinese”.

Condizioni fisiche e mentali? Non è mai semplice preparare queste partite in poco tempo. Ormai, manca poco. Sappiamo quello che dobbiamo fare e in casa sfrutteremo il nostro pubblico al massimo”.

Commisso ha parlato di massima concentrazione e sacrificio? Sono quelle cose che servono nelle battute finali del campionato. Dobbiamo alzare il livello d'attenzione. Meritiamo di rimanere in questa posizione di classifica fino alla fine”.

Udinese? Ha una fisicità incredibile. Ultimamente sta facendo molti risultati e gioca bene. Dobbiamo approcciarli in maniera diversa. Domani sfrutteremo il fattore campo e faremo di tutto per ottenere la vittoria. Davanti sono forti, hanno un gioco consolidato da tanti anni. Sono forti quando difendono e ripartono in particolar modo con Deulofeu”.

Cosa mi aspetta da queste ultime 5 partite? Un campionato strepitoso della Fiorentina, con una semifinale di Coppa Italia. Non dobbiamo mollare adesso e continuare a spingere. Avere fatto 22 punti in più dello scorso anno è merito di tutti, dalla società ai ragazzi”.

Argomenti fuori campo disturbano? Nel momento in cui vai in campo, iniziano gli allenamenti e le partite, ci si dimentica e non ci si pensa. Se ne dicono di tutti i colori, di inesattezze, di cose che possono anche disturbare. Ma nel momento in cui entriamo in campo concentrati, non pensiamo ad altro che a fare bene. Personalmente, ho sempre pensato così e sono sempre riuscito ad eliminare tutto ciò che non mi fa rendere bene. Penso solo a concludere bene questo campionato":

Quando sarà il momento di parlare del futuro? La proprietà, il Direttore, tutti sono sempre stati chiari. Finiamo bene questo campionato, arriviamo dove meritiamo: poi ci sarà tempo per parlare del futuro”.

Daremo il massimo? Quello sicuramente. Quando hai la capacità e sei convinto di lavorare per certi traguardi, sarebbe un peccato mollare adesso. Meritiamo questa classifica e di essere lì con le grandi. Sta a noi gli ultimi sforzi”.

Siamo carichi per conquistare l'Europa? Ricordo l'allenamento a porte aperte. Tutti i tifosi chiedevano una sola cosa: raggiungere questo traguardo. Sarebbe una ciliegina fantastica, io personalmente. Non ho mai avuto la fortuna di giocare le coppe da calciatore, ce la metterò tutta. E' un mio sogno”.

Il bello inizia ora? L'ultima partita in casa vinta contro il Venezia, venivamo da sei risultati utili consecutivi. A parte il primo tempo di Salerno, la squadra si è espressa ad alti livelli. Le responsabilità se le prendono tutti".

LEGGI ANCHE: Fiorentina-Udinese, info sui biglietti per il match di domani

LEGGI ANCHE: Milan-Fiorentina, San Siro vicino al sold-out: il numero dei tagliandi venduti

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Fiorentina-Udinese, i convocati di Italiano: torna Torreira