News

Italiano: "Sarà partita vera, vietate le brutte figure"

Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa alla vigilia degli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Sampdoria

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro la Sampdoria, valevole per gli ottavi di finale. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla porta e l'attacco: Gollini è in gruppo da poco, è a disposizione insieme a Cerofolini. Terracciano non si è allenato, rientrerà dopo aver smaltito il problema. Davanti recuperiamo Jovic ma non abbiamo Cabral. Come sempre è emergenza, ma vogliamo onorare la competizione e superare il turno”.

Sulla partita: “Non esistono sfide semplici e dove sai già come andranno a finire. Sarà partita vera, nessuno vuole fare brutta figura, alla fine vedremo come l'avremo portata avanti. Ci teniamo a superare il turno e mettere in condizione chi ha giocato meno. Jovic? Ogni tanto emerge qualche problema che non gli fa avere continuità, ma spero che possa trascinarci e riesca ad attivare questo processo in questa seconda parte di stagione”.

Su Gonzalez: “Col Sassuolo vittoria dopo uno stop di un mese e mezzo, tutti stanno faticando, abbiamo avuto voglia di vincere e determinazione, ci prendiamo la vittoria, mi è piaciuto lo spirito dei ragazzi, grazie anche a due neoentrati. Nico ancora non può incidere dall'inizio ma a gara in corso, non possiamo rischiare di perderlo. Vogliamo portarlo a una condizione che gli permetta di essere importante”.

La Coppa Italia: “Lo status della Coppa Italia va rispettato, ma mi piacerebbe affrontare anche squadre di categorie inferiori”.

Ancora sulla Coppa Italia: “Dobbiamo concentrarci su questa partita, abbiamo il fattore campo, poi il calendario non è semplice, ma intanto concentriamoci su questa partita, che è il nostro obiettivo. Siamo contentissimi del ritorno del presidente, speriamo di regalargli una gioia”.

Su Amrabat: È tornato malconcio dai Mondiali. Dobbiamo metterlo a posto, ma è un altro discorso rispetto a Gonzalez. Mettendolo in campo e alzando il minutaggio possiamo farlo crescere, ma la sua è una gestione diversa”.

Sulle voci di mercato per Gonzalez: “Abbiamo valori, queste sono soltanto voci. Oggi ho visto Nico con grande voglia di tornare in condizione, senza mai aprire altri discorsi. Vuole tornare quello dello scorso anno”.

Sulla Sampdoria: “Sono ripartiti con un sistema diverso e un atteggiamento e spirito diversi. Sono aggressivi, dunque partite facili non ne esistono. Sfrutteranno la partita fare bene e mettere dentro concetti diversi. Dobbiamo dare il massimo per vincere la partita”.

Commenti

Hutchinson: "Amrabat non così bravo con la Fiorentina"
Iachini: "Da Kouamè mi aspettavo questa crescita, su Castrovilli..."