Foto di Giacomo Morini ©
Rassegna stampa

Attacco, la Fiorentina senza Vlahovic è cresciuta? La realtà è un'altra

I dati realizzativi della Fiorentina in fatto di gol sono allarmanti, chi sosteneva che i viola senza Vlahovic fossero addirittura cresciuti dovrà ricredersi

A complicare ulteriormente i piani di una Fiorentina in crisi nella corsa all'Europa c'è la scarsa vena realizzativa protratta in avanti. In tal senso, scrive l'edizione odierna del Corriere Fiorentino, tornerebbe alla mente l'ex centravanti viola Dusan Vlahovic, da gennaio scorso della Juventus.

Infatti, fino a poco tempo c’era chi credeva che senza il serbo i viola fossero addirittura cresciuti. La realtà, invece, è tutt'altra se si vanno ad analizzare alcuni dati: in particolar modo quelli relativi ai gol segnati dai suoi sostituti. 

Arthur Cabral, per esempio, al momento ha giocato 603’ in campionato segnando solo due gol. In particolare, dopo la bellissima rete segnata in casa del Napoli, ha iniziato un digiuno lungo 4 partite: ben 285’ a secco. 

Krzysztof Piatek, invece, all'inizio era anche partito benissimo con i suoi 6  gol nelle prime 9 presenze tra campionato e Coppa Italia, salvo poi infortunarsi al tendine d'achille in Nazionale e, conseguentemente, sparire dai radar.

LEGGI ANCHE: Europa, la Fiorentina è in crisi: il dato sui tiri è preoccupante

LEGGI ANCHE: Mercato Fiorentina, per Vicario i viola hanno già in mente la strategia

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Mercato Fiorentina, per Belotti non ci sono solo i viola, ma il Gallo...