Belotti (ph. acffiorentina.com)
Belotti (ph. acffiorentina.com)

Come scrive il Corriere dello Sport - Stadio, è tornato Andrea Belotti.

Il sogno

lo hanno capito subito a Firenze, Italiano e i compagni di squadra che su Andrea Belotti si può contare. Fin dal primo allenamento al Viola Park, perché in quelle due ore scarse alla vigilia dell’esordio a Lecce si è palesato un calciatore di estrema esperienza che aveva una voglia tremenda di riprendersi un ruolo da protagonista. E per riuscirci ci stava mettendo l’energia, la spinta psicologica e atletica utili a un gruppo abbastanza depresso per i risultati deludenti del 2024, così è stato riconosciuto l’attaccante da 109 gol in carriera in Serie A (ora sono 110) che non poteva di certo aver dimenticato come si segna. Belotti, che nel frattempo si è messo in testa due obiettivi: l’Europa viola per l’Europeo azzurro!.

L'esultanza di Belotti

 

Le parole di Belotti dopo la gara contro la Lazio

“E’ una vittoria che ci serve tantissimo. Fa bene per il morale, ma ancora di più per quanto dimostrato nei 90 minuti. Abbiamo creato tanto, nel primo tempo la loro porta sembrava stregata. Ma non c’è soddisfazione più grande di vincere facendo quello che hai preparato. C’era tanta frustrazione nel primo tempo. Metti i pali, qualche salvataggio. Sembrava stregata. Nello spogliatoio però abbiamo capito che stavamo facendo un gran primo tempo. Poi la sfortuna è andata via e abbiamo meritato. Non so dove possiamo arrivare. Siamo una grandissima squadra, dobbiamo pensare partita dopo partita e fare il massimo per portare a casa la vittoria. A fine stagione tireremo le conclusioni".

Il percorso di Beltran con la maglia della Fiorentina
Italiano, a Torino per centrare quota 200 punti in Serie A

💬 Commenti