News

ITALIANO: “Questa Fiorentina può togliersi grandi soddisfazioni. Non so come andrà a finire tra Vlahovic e il club”

22.11.2021 09:16

Questa mattina ha parlato a Radio 1 il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano, ecco le sue parole:

Sulla gara con il Milan e la paura nel finale per il pareggio: “Dal momento che vai sul 3-0 in generale la partita dovresti riusicre a portarla a casa come è successo. Poi il Milan è forte e ha Ibrahimovic a cui non puoi neanche lasciare uno spazio”. 

Su Vlahovic: “La situazione di Dusan è iniziata in estate ed è personale tra lui e la società. Non so come andrà a finire ma lui ha dimostrato di essere sereno e concentrato sulla Fiorentina. Per la passione e la famè che ha è destinato ad una grande carriera”. 

Sui dieci punti in più in classifica: “Volevamo partire bene e lo abbiamo fatto. Abbiamo avuto alti e bassi, ora abbiamo smarrito un po’ i risultati in trasferta e dobbiamo rimediare gia ad Empoli. Sabato sera eravamo super rimaneggiati in difesa m siamo andati oltre sul campo”.

Sul suo lavoro: “Siamo contenti di quanto stiamo facendo con un sistema di gioco e un’idea di calcio nuova. Non era semplice ma lo abbiamo fatto grazie ai ragazzi e alla società che ci mette nelle migliori condizioni. I punti in più derivano dal lavoro e dalla crescita della squadra“.

Sulla scorsa annata: ”L’anno scorso a Spezia è stato un vero e proprio miracolo sportivo. L‘annata è stata fantastica. La classifica è ancora corta”.

Sulla favorita per lo scudetto: “Per me resta ancora limter che ha sostituti forti e con la vittoria di ieri ha dimostrato di potersi ripetere”.

Sui tanti gol della Serie A: “Intanto favoriscono il pubblico. Oggi le squadre giocano a viso aperto e non come qualche anno fa quando si aspettava e si era meno arrembanti. È un cambio di mentalità che aiuta anche le persone che vengono allo Stadio”.

Ancora sulla Fiorentina: “Dobbiamo continuare su questa strada con questo coraggio possiamo toglierci grandi soddisfazioni”.

Commenti

MARCHEGIANI: “Vlahovic usa il corpo come Ravanelli. Fabrizio però era meno prima punta”
Rassegna stampa, Le prime pagine dei quotidiani sportivi