Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Umberto Calcagno, Presidente di Assocalciatori, ha risposto alle dure accuse di Maurizio Sarri, tecnico della Lazio che dopo il ko per 2-0 contro il Milan aveva detto 'stanno mandando i giocatori al macello', a proposito del calendario fitto, aggiungendo di essere 'particolarmente indignato dall’AIC: permettere che i propri associati si facciano scannare senza neanche accenni di protesta è brutto’.

Queste le parole di Calcagno: “Parto dicendo che sono d'accordo con le parole di Sarri, partiamo dal presupposto che non abbia notato tutto ciò che abbiamo fatto in questi anni. Il giorno della finale di Coppa Italia abbiamo fatto un convegno scientifico dove abbiamo messo in risalto alcune delle cose che ha detto. Con FifPRO, Sindacato Mondiale, da anni combattiamo questa battaglia con UEFA e FIFA, perché il problema non può essere risolto solo all'interno. Riguarda i top player, le gare internazionali e i calciatori che vanno con le Nazionali, è qualcosa di complesso: mi spiace e non accetto che si dica che non facciamo nulla. Siamo gli unici ad aver denunciato queste cose con FifPRO in una battaglia che va avanti da anni”.

Quella dei calciatori viene vista come una battaglia di privilegiati.
“Abbiamo scritto alla Lega, ne abbiamo parlato in Consiglio Federale quando non è stata approvata la sosta natalizia. Si banalizza tanto: sono ragazzi bravi e fortunati ma si banalizza. Quando abbiamo chiesto di conservare i sette giorni di riposo dagli allenamenti durante la pausa natalizia, si è parlato ancora di privilegi... Quella era una settimana di riposo e scarico, viene interpretata invece come qualcosa di diverso. Siamo stati attaccati sempre come dei privilegiati. Sono ragazzi di diciotto o trent'anni che hanno una vita personale e ogni tanto devono staccare”.

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Sousa: "Noi allenatori siamo sempre a rischio; mi sento ancora capitano..."

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi