Fiorentinauno
Fiorentinauno

Oggi ll Corriere Fiorentino ha riportato le dichiarazioni del presidente del Quartiere 2, Michele Pieguidi, sul tema Franchi.  All’interno del Pd a Firenze, c’è chi ritiene che la comunicazione sui lavori di restyling dello stadio sia stata poco trasparente, mentre altri sostengono che il club viola fosse certo che la ristrutturazione non sarebbe mai partita. Sul tema e sul relativo dibattito che si è sviluppato attorno alla suddetta questione, è intervenuto anche Pierguidi, il quale ha parlato al quotidiano dell'ipotesi che che la Fiorentina, per la prima volta, sia stata messa a conoscenza di ciò che accadrà con i lavori al Franchi.

Queste le sue dichiarazioni:

 "È falso. La Fiorentina lo sa dall’aprile 2023 quando ha rinegoziato la convenzione del Franchi. Ha un contratto che arriva fino a giugno 2024. La Fiorentina sapeva per filo e per segno quello che sarebbe accaduto".

 E sull’ipotesi Padovani come alternativa:

cent

 "Non avrebbe senso posticipare i cantieri del Franchi se significasse stopparli definitivamente, e nel caso di individuare uno stadio alternativo a quello del rugby il compito spetta alla società di calcio. Mi pare che il Comune abbia fatto uno sforzo importante mettendo 10 milioni di euro sul Padovani, anche pensando che ci possa giocare la Fiorentina. A Bologna e Cagliari lo stadio provvisorio è stato costruito a spese delle società sportive".

Leggi anche:

https://www.fiorentinauno.com/news/511792025094/barak-su-di-lui-il-napoli-di-de-laurentiis-ecco-i-dettagli

 

Napoli-Fiorentina, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Supercoppa italiana
Franchi, Barnini: "Soluzione Castellani non praticabile"

💬 Commenti