Con un comunicato ufficiale, la FIFA aveva annunciato trionfante che il CAS ha deciso di dargli ragione sulla liceità del nuovo regolamento per gli agenti. "La FIFA dovrebbe attuare pienamente il Regolamento sugli agenti di calcio (FFAR) a partire dall'1 ottobre 2023, a seguito di un lungo e inclusivo processo di consultazione che ha coinvolto giocatori, club, leghe, federazioni affiliate e gli stessi agenti di calcio [...] Uno storico lodo CAS ha confermato la legalità, validità e proporzionalità della FFAR, e i tribunali di Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Spagna, Paesi Bassi e Svizzera hanno respinto le ingiunzioni contro le nuove regole, sia a livello nazionale che internazionale", si legge. Ma è davvero così? Stando a ciò che afferma TMW le cose starebbero in maniera diversa. In Francia e in Italia il regolamento non si può applicare perché in contrasto con le leggi nazionali. In Inghilterra l'attuazione, anche grazie al lavoro di Jonathan Barnett dell'agenzia Stellar, è stata sospesa a tempo indeterminato, pur non avendo una legge di stato. In Spagna il giudizio è pendente, ma ci sarà un verdetto durante il mese di ottobre. In Germania il giudice di Dortmund ha emesso due ordinanze sanzionatorie, una il 9 e una il 17 di agosto, verso DFB e FIFA di 150 mila euro solamente perché ritenuti colpevoli di non avere dato la giusta informativa. Il regolamento, anche in Germania, è sospeso.

Resta da capire perché la FIFA abbia effettuato questo comunicato che nella sua interessa lo potete trovare QUI. Difficile credere a un mondo a due velocità: se quattro dei cinque top campionati possono non recepire questo regolamento, come andare avanti in una disparità di giudizio?

 

 

 

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Evaquo: " Nzola? Io l'ho conosciuto quando le sue erano solo grandi prospettive, ma non aspettatevi...."

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi