News

Pagelle F1, Twente-Fiorentina 0-0: Terracciano il salvatore, è Europa!

I giudizi e le pagelle della nostra redazione su Twente-Fiorentina 0-0

I nostri giudizi su Twente-Fiorentina 0-0

Terracciano 7,5 - Le sue uscite sono state più che determinanti ed il gioco palla al piede è sembrato pure migliorato rispetto alla scorsa stagione. Non parliamo, poi, delle parate effettuate: davvero clamorose. Chiude la porta del De Grolsch Veste e spalanca quelle della competizione intercontinentale!

Venuti 6,5 - Poco e niente in fase offensiva, alcune disattenzioni in quella difensiva: una in particolare sarebbe potuta rivelarsi fatale. Al netto, una prestazione onestà e più che sufficiente per riportare Firenze nell'Europa che conta.

Milenkovic 6,5 - Sempre concentrato e attento sbologna numerose situazioni pericolose: specie nei minuti iniziali. Di testa, in area di rigore, le ha prese tutte letteralmente lui.

Igor 6,5 - Usa il fisico e si impone con la giusta dose di aggressività sugli avversari nonostante il pressing forsennato: pochi falli ma buoni. Il secondo giallo è opera di una sciagurata gestione dell'arbitro, motivo per cui il rosso ottenuto non cambia assolutamente il giudizio nei suoi confronti.

Biraghi 6,5 - Il capitano ha corso, lottato e dettato i movimenti difensivi dei propri compagni come solo un vero condottiero poteva fare. Il suo carisma sul campo è stato determinante per placare subito gli animi nel momento del bisogno.

Amrabat 6,5 - Il suo lavoro in cabina di regia è stato lodevole, atto a sciogliere il pressing forsennato degli avversari: senza di ciò, avremmo assistito ad una groviera in mezzo al campo quest'oggi.

Maleh 6 - Si è preso fin troppi rischi nella propria area di rigore, gestendo malamente la palla in fase di uscita quando, magari, la classica spazzata sarebbe stata preferibile. Un cartellino giallo ricevuto sin troppo presto lo limita, ma la prestazione nel complesso è sufficiente. Sost. da Mandragora 6,5 - Ha sfiorato l'eurogol in rovesciata che solo il palo poteva fermare. A prescindere da ciò, l'ingresso in campo è stato più che lucido nonostante la grande importanza del match.

Bonaventura 6,5 - Il suo lavoro a centrocampo, oltre che utile, è stato condito da tecnica palla al piede che difficilmente rivedranno ad Enschede: sublime. Sost. da Benassi S.V.

Sottil 6,5 - Primo tempo a luci ed ombre, ma i suoi cross e le palle inattive danno sempre da pensare agli avversari: checché se ne dica, tra i migliori in campo quest'oggi. Sost. da Nicolas Gonzalez 6,5 - La sua corsa palla al piede è risultata più che determinante per far trascorrere i minuti finali di un match pesante. Dai suoi piedi sono nate pure alcune situazioni che avrebbero potuto portare anche al gol.

Cabral 7 - Manca il gol in alcune occasioni nei minuti iniziali del match, ma ne sventa uno clamoroso per i suoi parando con i piedi un tiro nello specchio degli avversari: al posto giusto e nel momento giusto. Sost. da Jovic 6 - La sua esperienza si è rivelata fondamentale in campo internazionale. Dal suo ingresso in campo, ha gestito le palle con serenità invidiabile: forse un po' troppa davanti la porta.

Ikoné 6,5 - Il francese ha riscattato quanto di male fatto all'andata con serpentine ubriacanti e assist pregevoli per i compagni. Ma davanti la porta deve essere più incisivo. Sost. da Martinez Quarta S.V.

 

Italiano 7 - La formazione migliore che si potesse schierare: il meglio del meglio per la partita dell'anno. Nessun neoacquisto dal 1' ma solo gente fidata, questa è stata la ricetta perfetta per il ritorno in Europa!

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Champions League, ecco i gironi della nuova edizione