Cesare Prandelli
Cesare Prandelli

Intervistato da La Repubblica-Bologna, Cesare Prandelli ha parlato della stagione del miracoloso Bologna di Thiago Motta. Secondo lui, i felsinei non devono porsi limiti e cavalcare l'onda di un'annata fino a ora da incorniciare per i rossoblù. 

“Lui era un giocatore pensante”

Queste le sue parole sull'allenatore: “Sapevo fin dall'inizio che sarebbe diventato un ottimo allenatore. Ci sono giocatori chiamati ”pensanti" e lui lo è sempre stato: sono quelli che vedono delle giocate che a tanti sfuggono o che nessuno immagina. Per molti era lento a livello atletico, ma era velocissimo di testa."

Thiago Motta
Thiago Motta

“Il Bologna deve puntare ancora più in alto”

Conclude Prandelli: “Il Bologna non dovrebbe porsi alcuni limite perché Thiago è bravo a coinvolgere tutti […] Il gioco c’è, i meccanismi si sono finalmente consolidati e non porsi limiti è certamente la cosa migliore: questa avventura non è ancora finita, e questa squadra, per come sta lavorando, può solo che migliorare.”

Nico e Jack, i due carri trainanti della stagione della Fiorentina
Grassia: "Mina? Tempo sprecato. Perchè non si prova Bonaventura...?"

💬 Commenti