Foto di Giacomo Morini ©
News

Commisso: "Vlahovic? Non è stato onesto. Razzismo allo stadio? I fiorentini non sono razzisti"

Queste le parole del Presidente della Fiorentina a Italia 7

A Italia 7 ha parlato Rocco Commisso. Queste le sue dichiarazioni:

“Io non ho fatto l'americano tornando in Italia. Non ho comprato casa o un terreno, dove ho fatto le piantagioni di viti per fare il vino. Il mio lavoro è stato messo tutto sulla Fiorentina. Inizio di stagione? Abbiamo cominciato bene, però abbiamo tre punti meno dello scorso anno. Ci sono state molte critiche e io non posso accettare che l'allenatore e la squadra siano costantemente criticati. Voglio difenderli e voglio ringraziare tutti i tifosi che ci hanno seguiti e sostenuti. Noi vogliamo più punti, ma credo che Italiano stia lavorando abbastanza. Io incoraggio tutti e mai li critico. Champions? Un giorno alla volta. Il primo anno mio abbiamo fatto bene; il secondo ho sbagliato io, perché non ho fatto bene a mandare via Iachini. Mi prendo io le responsabilità. L'anno scorso abbiamo fatto 22 punti in più. Cosa mi è piaciuto di più  e di meno? Non mi piacevano questi passaggini indietro. In difesa. E l'ho detto al mister. Gli errori che sono stati fatti, io non li avrei fatti. Modulo tattico? Non ci metto bocca. Amrabat-Kouame? Kouame, ho detto a Joe Barone di tenerlo. Lo abbiamo tenuto. Amrabat, l'ho voluto a tutti i costi in squadra. Bilanci? La Fiorentina in questi tre anni ha fatto 16 mln di utile. La Juventus, senza criticarla, dopo Ronaldo, sono scesi da 2 miliardi a 800 mln di valore di capitale. Vlahovic? I soldi sono stati tutti investiti durante il mercato per i nuovi acquisti. A livello tecnico? I gol non ci sono stati come la scorsa stagione, ma siamo a due punti meno rispetto alla scorsa stagione. Non è orribile. Le critiche su di me? I giornalisti hanno cominciato ad infamare mio padre e me. Prima la politica. Infine, La Gazzetta che mi ha dato del mafioso. Nessuno ha mosso un dito per aiutarmi. Critico sul mercato? La critica in America arriva 10 volte in 10 anni, qui 10 mila in un giorno. I Della Valle non hanno venduto alla persona sbagliata. Politica? Io non mi ci voglio mettere nella politica. Non sono bravo. Sono diretto e non falso. Numeri della Juve? La crisi potrebbe passare. Basterebbe mettere più capitale. Loro hanno perso tanto sul mercato. Può ricapitalizzare. Cessione Vlahovic? Credevamo che fosse onesto e invece non lo è stato. Finito il mercato, pensava di essere il re. I negoziati erano cominciati da otto mesi e loro (DV e Ristic) ci avevano detto che il calciatore avrebbe firmato. Viola Park? Sia io che mia moglie, vogliamo lasciare qualcosa di importante qui a Firenze. Quando sono tornato un mese fa, ho visto che le cose non andavano bene: molti ritardi e rallentamenti. Vendita Fiorentina dopo Viola Park? La vendo alla Pif (ride ndr). Pif? Ci siamo arrabbiati, perché è uscita da tre persone e non era vera. Vendere la Fiorentina? No, non la vendo. Voglio tenerla e aiutarla a migliorarsi. Il Viola Park lo finiamo e poi cominciamo a lavorare. Fiorentina Femminile e Giovanili? I risultati mi fanno più che piacere. Jovic-Cabral? Noi abbiamo grande confidenza in loro. Razzismo? Qualcuno deve imparare a prendere le decisioni in maniera migliore. Voglio dire che i fiorentini non sono razzisti. La cosa che mi ha più arrabbiare e quella che mi ha fatto più felice? Ho imparato dalle mie esperienze che non ci si deve scoraggiare, ma essere tenaci. Ramadani? L'ho incontrato per la prima volta nel fatto di Chiesa. Nuovo Franchi? Ci sono molte cose su cui lavorare: senza controllo non ci metto un soldo. Ci sono molti dettagli che vanno limati. Tifosi? Ci sono certi tifosi che vogliono mandarmi a casa. Allora dico: avete una settimana per acquistare la Fiorentina. Un fiorentino vero. Io lo finanzio: 50 per cento investo io e il resto ce lo mette lui. Come Elliot con Red Bird. Poi a chi ci sostiene dico: Grazie. Grazie di sostenerci. Sono sicuro che la maggioranza sia dalla mia parte. Dalla parte della Fiorentina. Riprendere Vlahovic? Forse per 10 mln. Ma sinceramente no”.

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Brutte notizie in casa Inter: Brozovic rischia un mese di stop
MANUEL CORDERO
Redattore di FiorentinaUno.com. I miei ambiti sono la storia del calcio e le sue applicazioni sul campo: la tattica. Racconto e osservo cosa accadde e cosa accade.