News

Italiano: "Siamo obbligati a vincere. Gonzalez c'è. Jovic? Ha la nostra fiducia"

Queste le parole del tecnico della Fiorentina sulla partita di domani contro gli Hearts

In conferenza stampa, da Edimburgo, ha parlato mister Vincenzo Italiano. Queste le sue dichiarazioni:

“Dobbiamo iniziare a proporre qualcosa di diverso ed essere incisivi in attacco. Vogliamo ottenere i tre punti e ci proveremo domani. La classifica lo richiede. Atalanta? Richiedeva negli ultimi 20 minuti di  mettere in campo tutti gli attaccanti per arrivare al pareggio. Sono arrivate risposte positive da chi è entrato. Gli Hearts hanno un atteggiamento diverso e un modulo diverso. Gonzalez? Si sta allenando con più ritmo. Domani sarà a disposizione. Nell'ultima mezz'ora può darci qualcosa in più. Risultati fuoricasa? E' una questione mentale, di interpretazione della partita. Fuoricasa non abbiamo quel carattere che dimostriamo fuoricasa. Vero, ma abbiamo fatto prestazioni anche importanti. Istanbul? Non abbiamo dimostrato quello che abbiamo fatto vedere le partite precedenti. Nel secondo, a parte qualunque alibi,  abbiamo sbagliato troppo. Domani dovremo avere voglia di incidere negli ultimi metri. Hearts? Quelli di Istanbul qui hanno trovato tantissimi difficoltà. Spinti dal pubblico e dal fattore campo sarà complessa anche per noi. Andranno forte e ci aggrediranno fin da subito. Dobbiamo stare molto attenti e avere qualità e ritmo per contrastarli. Jovic? Dopo Bergamo ho detto che ho visto segnali diversi dai subentrati. Tra di loro c'era anche lui. Ha fatto 20 minuti di alto livello: più dinamico e più in ritmo. Secondo me siamo ancora all'inizio. Ha bisogno di fiducia da parte di tutti. Noi dipendiamo, vero, da quello che fanno gli attaccanti. Se continuiamo a proporre, possiamo ottenere risultati. Spero che Jovic riesca a ritrovarsi. Segnali positivi ci sono. Spero che possa continuare, dopo la buona prestazione di Bergamo. Ha 24 anni e deve ancora migliorare e dimostrare tanto. Fondamentale la vittoria di domani? Il clima sarà infuocato. Dobbiamo approcciarla come una finale e vincerla. Si deve rispondere al loro furore. Poi la qualità che abbiamo deve fare la differenza. La vittoria deve arrivare, ripeto. Terzic? A Bergamo si è comportato bene. Era fresco e ci poteva dare di più. Ho pensato, che la sua fisicità ci potesse tornare utile anche in fase difensiva. Poi dovrà rientrare Dodò a destra. Abbiamo avuto molte defezioni. Ci mancano sempre 4 calciatori importanti. Tutti si devono adattare e dare il massimo in questo momento. Terzic lo ha fatto benissimo”.

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Igor: "La partita è fondamentale. Dobbiamo essere concentrati"
MANUEL CORDERO
Redattore di FiorentinaUno.com. I miei ambiti sono la storia del calcio e le sue applicazioni sul campo: la tattica. Racconto e osservo cosa accadde e cosa accade.