Foto ACF
News

Borja Valero: "Nel calcio bisogna conoscere i propri punti deboli"

Borja Valero ha parlato ai microfoni di Radio Bruno in concomitanza con l'uscita del suo libro

Borja Valero ha parlato ai microfoni di Radio Bruno in concomitanza con l'uscita del suo libro. L'ex centrocampista viola ha parlato del suo passato e del suo presente a Firenze.

Ecco le sue parole: “Firenze il posto perfetto per far crescere la famiglia. Conosco il Sindaco mi ha portato a palazzo vecchio e mi ha fatto conoscere i segreti. Mio figlio è molto simile a me , gioca nel mio stesso ruolo e quando lo vedo gli piace più l'assist che il gol. Non avevo il fisico o il tiro ma cerco di spiegare che quando giochi a calcio devi conoscere i tuoi punti deboli e il mio cervello mi faceva andare più veloce degli altri. Xavi o Iniesta? Iniesta era pazzesco e il calciatore più umile che abbia mai conosciuto, Xavi faceva girare la squadra, avevano caratteristiche diverse, è stata una fortuna giocare con quella generazione in Nazionale”.

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Gravina sul caso Juventus: "Niente sanzioni prima del processo"