Franchi
Franchi

Paolo Marcheschi, Senatore per Fratelli d'Italia, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno parlando del tema stadio Franchi e soffermandosi sulle parole del Ministro dei Trasporti Matteo Salvini.

Marcheschi

Queste le sue parole

“Rinviare la consegna dei lavori non è una cosa semplice da ottenere. Se si fa per lo stadio va fatto per tutti i progetti. I soldi sono vincolati e quindi non devono esserci distinguo. Chi dice che le cose sono pronte mente sapendo di mentire. Non è stata trovata un'alternativa a giocare al Franchi durante i lavori e ci sono mille altre questioni da risolvere. Quella di Salvini credo che fosse una suggestione stimolata dalla bellezza del Viola Park. Non credo abbia un'area in mente, anche se non lo so. 55 milioni? Il progetto è stato bloccato dall'UE”.

Conclude così

"A me l'amministrazione pare un elefante in cristalleria. Piangono ma chiedono costantemente aiuto al Governo. E ora ci dicono che Salvini ha cambiato idea sullo stadio, siamo al grottesco. E intanto continuano a chiedere soldi. Scmidt? Noi siamo pronti e abbiamo il nostro candidato, anche se non l'abbiamo ufficializzato: lo abbiamo. Decideremo quando ufficializzarlo. Stiamo lavorando e siamo pronti a governare. Vedremo se sarà fra 15-20 giorni."

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Mercato, la Lazio non molla Ikonè: La risposta della Fiorentina
Poesio non ha dubbi: "Rodriguez? Solo un'altra scommessa. Italiano non..."

💬 Commenti