Foto di Giacomo Morini ©
News

Maleh: "Italiano ti ferma anche nei corridoi se sbagli. Sul mio futuro..."

Ai microfoni di gianlucadimarzio.com il centrocampista della Fiorentina Youssef Maleh si è raccontato, su quella che è stato il primo anno a Firenze e su Vincenzo Italiano

Sulla sua prima stagione passata alla Fiorentina, su Vincenzo Italiano e sul proprio futuro ha parlato ai microfoni di gianlucadimarzio.com il centrocampista viola Youssef Maleh:

Come mi sono trovato quest'anno alla Fiorentina? A Firenze mi sto trovando bene, sia dentro che fuori dal campo. E’ una città splendida […] Ho anche portato una bicicletta per uscire e viverla a pieno, ma non come Igor che ancora non ha la patente”.

"Vincenzo Italiano? Penso che sia un allenatore che cura tanto i dettagli e questo ha fatto la differenza in questa stagione. Anche gli scorsi anni ha saputo coinvolgere tutti i giocatori, con lui nessuno sa se gioca o meno. Questo è positivo. Da ex centrocampista capita che ci dia dei consigli, ma in generale lo fa con tutti. Capita anche che ti fermi fuori dal campo, negli spogliatoi o nei corridoi per perfezionare qualcosa che non è andato bene in allenamento. Cerca di trasmettere qualcosa di diverso in campo, rispetto a Zanetti e Dionisi che sono più verticali, mentre lui ricerca più il possesso della palla”.

Bilancio personale? Penso che il bilancio sia positivo, sia a livello personale che di squadra. A inizio stagione avrei messo la firma a giocare così tante partite. Sono molto felice. Il momento migliore credo sia stato tra dicembre e gennaio, quando ho iniziato ad avere un po’ di continuità. Ho anche segnato il primo gol in Serie A proprio al Bologna e ho ricevuto diversi messaggi di persone che conoscevo per farmi i complimenti. Il periodo peggiore invece credo sia stato quando la squadra non ha ottenuto i risultati e di conseguenza si fa più fatica. Ora dobbiamo pensare alla Sampdoria e poi alla Juventus per cercare di fare più punti possibili per raggiungere il nostro obiettivo”.  

Futuro? Ci sono tanti aspetti che devo migliorare e col tempo lo farò. Voglio crescere stagione dopo stagione in termini di minutaggio, gol, assist, e la posizione in classifica per quanto riguarda la squadra. Voglio raggiungere qualcosa di importante con la Fiorentina, magari qualche trofeo”.

LEGGI ANCHE: Europa, grazie a Italiano ora è più vicina per la Fiorentina: le motivazioni

LEGGI ANCHE: Attacco, bene gli esterni della Fiorentina, ma che fine hanno fatto le punte?

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Italiano, domani la conferenza stampa prima di Sampdoria-Fiorentina: l'orario