youtube
Editoriale

Fiorentina, Dopo Sassuolo la parola impossibile non fa più paura

Un pensiero sull'oggi e il domani della Fiorentina

Il pareggio di oggi non ha deluso i tanti tifosi accorsi alla partita delle 12.30.  Certo, durante il primo tempo, fra la cinicità del Sassuolo e le prodezze di Consigli, qualche boccone sarà andato di traverso qualora qualcuno a casa avesse provato  a pranzare a partita in corso.  E molto probabilmente avrà del tutto smesso nella ripresa poichè l'assalto della Fiorentina è stato incontenibile, tanto che prima Vlahovic e poi un Torreira sempre più leader della squadra e fedelissimo di Italiano, riesce a pervenire al pareggio.  Per il serbo ormai le parole si sprecano, non resta che spellarci le mani a suon di applausi per quello che il ragazzo sta facendo e sperare che possa restare in una Firenze sempre più ai suoi piedi.

La Fiorentina naviga a vista Europa e sembra davvero intenzionata a non mollare questo sogno che, giornata dopo giornata, diventa sempre più credibile.  Ovviamente sarà difficile continuare a mantenere certi ritmi; ma con l'entusiasmo della squadra (e non solo) alle stelle e un Vlahovic capace di segnare 33 reti in un anno solare con una partita ancora da giocare e, soprattutto, con 16 gol messi a referto che hanno portato ben 15 punti alla causa della Viola nulla sembra impossibile.

Ecco, forse è proprio questo il merito più grande di Vincenzo Italiano.  Il merito di essere riuscito a cancellare dalla testa dei tifosi  (e forse anche dei calciatori) la parola impossibile.  Anche in 10 contro 11 si è vista una squadra che, seppur alle corde, non è crollata e ha lottato fino al triplice fischio dell'arbitro Marco Serra così riuscendo a salvare il salvabile dopo un inizio terribilmente sfortunato sfociato nel doppio vantaggio neroverde.

Ora testa al Verona di Tudor, avversario tutt'altro che facile, per chiudere al meglio questo girone d'andata e avviarsi ad un 2022 che si prospetta davvero interessante per questa Fiorentina firmata Commisso & Italiano.

 

 

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Berardi, quei fischi assordanti da parte di tutto lo stadio: ecco il motivo