News

Piatek in conferenza stampa: "Vlahovic è forte, ma io sono cresciuto molto e voglio portare la Fiorentina in Europa"

Ecco le prime parole di Krzysztof Piatek durante la conferenza stampa di presentazione alla stampa ed ai tifosi viola

08.01.2022 14:56

Quest'oggi Krzysztof Piątek viene presentato ai tifosi e alla stampa. L'inizio della conferenza stampa di presentazione è fissato alle 14:30, l'attaccante è stato ufficializzato nelle ore precedenti dalla società viola. Insieme al calciatore ci sarà il DS Daniele Pradè.

Il tutto sarà effettuato in via web streaming in collegamento con i giornalisti e non in presenza a causa della situazione Covid-19.

Seguici durante la diretta testuale di Fiorentinauno.com con le parole del nuovo attaccante viola.

Ore 14:20 - In attesa del collegamento con Krzysztof Piątek 

Ore 14:30 - Comincia la conferenza stampa

Nonostante l'interessamento del Genoa hai scelto la Fiorentina, come mai?

Il Genoa èp nel mio cuore ma sono molto felice alla Fiorentina e voglio dimostrare il mio valore in questo progetto”.

Torni in Serie A, ti sei evoluto e come?

la Fiorentina è una squadra offensiva, e questo per me che sono attaccante è importante per poter fare gole mostrare il mio valore

Torni nella città di Joveti, l'hai sentito?

“Jovetic mi ha aiutato e mi ha parlato solo in positivo sulla Fiorentina”

Sei pronto per mettere il mirino e segnare?

Voglia segnare e mostrare la mia pistola allo stadio

Hai grande voglia di riscatto, ma quanto ti deve temere Vlahovic?

Lui è un grande attaccante ma anche io sono un giocatore per fare gol, lui è un talento

Hai scelto la Fiorentina per portarla in Europa?

L'Europa? Tutto è possibile

Perché hai scelto il 19?

“Il numero 19 perché mi ha permesso di fare tanti gol con il Milan e sono pronto per aiutare la squadra”

Come ti ha convinto la dirigenza a scegliere la Fiorentina?

La cosa importante è che sono in Italia e sono contento di aver scelto la Fiorentina

Hai parlato con il tuo connazionale Drawgowski?

Ho parlato con Dragowski , ho un buon rapporto con tutti

Che ricordo hai di Prandelli?

Un grande allenatore e una grande persona, è stato fondamentale per me

Qual'è la differenza tra il calcio italiano e quello tedesco?

“In Italia c'è molta tattica, in Germania è più facile trovare spazio”

Pensi che il tuo ritorno in Italia ti possa aiutare in nazionale e competere con Milik e Lewandowski?

“Sono qui anche per questo, voglio giocare i Play-off”

Quanto sei cresciuto rispetto al 2018?

Sono migliorato, ho molta più esperienza

Quando hai deciso questa esultanza?

“A Genoa perché mi chiamavano bomber”

Obiettivi per la stagione?

“Voglio giocare in Europa ”

Commenti

Borghi: "Piatek è un centravanti vecchio stampo. La sua miglior qualità? La balistica"
La Stampa, Torino-Fiorentina, in agenda per domani pomeriggio, dovrebbe slittare di un giorno