Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi

L'allenatore della Salernitana Filippo Inzaghi ha parlato in Conferenza Stampa a due giorni dalla sfida del Franchi contro la Fiorentina. Ecco quanto dichiarato.

Le parole di Filippo Inzaghi:

Filippo Inzaghi: «Insegno a mio figlio a giocare in strada. Leao? Resti al  Milan, vi dico perché»- Corriere.it
Filippo Inzaghi

Sul momento della Salernitana:

“Dobbiamo cercare di dare continuità alle ultime prestazioni. Oggi si sono aggregati al gruppo Tchaouna e Dia, mentre Cabral ha messo ulteriore benzina nelle gambe. Gyomber fuori perchè febbricitante. Avere tutta la rosa a disposizione ci da forza e consapevolezza dei nostri mezzi. A Salerno si è riacceso l'entusiasmo ma siamo consapevoli che domenica affronteremo una squadra forte che è reduce da una stagione con due finali.”

Sull'interesse della Fiorentina per Dia:

“Non mi interessa, il mercato non so neanche se esiste. Non voglio pensare a quello che sarà, io e il direttore abbiamo le idee chiare. Abbiamo le potenzialità per fare bene e lo stiamo dimostrando, dobbiamo continuare su questa strada.”

Sul minutaggio dei giocatori recuperati:

“Chi è rientrato oggi sarà valutato domani. Se stanno bene sono recuperati perchè sono giocatori veramente forti. La Fiorentina è abituata a giocare ogni tre giorni, ha un allenatore forte e una rosa profonda. Serve la gara perfetta e sperare che loro non siano al 100% dopo ieri. Se avremo cali di tensione rispetto alle ultime uscite faremo una brutta figura."

Si aspetta Beltràn e Nzola in coppia?

“Hanno l'imbarazzo della scelta. Hanno in panchina uno come Sottil che a mio avviso è fortissimo. Se tengono fuori gli attaccanti mettono Kouamè e fa comunque la differenza. Mi auguro che ci toglieremo di dosso qualche paura pregressa perchè sarà una partita complicata in uno stadio difficile.”

Sui cambiamenti al suo arrivo:

“Bisogna chiedere ai giocatori. Se si cambia guida tecnica vuol dire che qualcosa prima non andava. Io ringrazio il mio staff, ho dovuto lavorare tanto, sia dentro che fuori dal campo. Siamo ultimi ma la squadra la vedo più convinta di sè. Sono uno di loro e spero apprezzino questo lato di me, a patto che loro diano sempre il massimo per la società e la tifoseria.”

LEGGI ANCHE:

https://www.fiorentinauno.com/news/450991394310/fiorentina-salernitana-le-probabili-formazioni-e-dove-vederla

 

Barone: "Vogliamo sapere dove giocheremo nel 2024. La Champions..."
Hellas Verona, Baroni su Saponara: "Da lui pretendo di più"

💬 Commenti