Italiano
Italiano

Vincenzo Italiano ha preso parole in conferenza stampa dopo la gara contro il Ferencvaros.

Italiano

Queste le sue parole

“Si lavora sempre per cercare di ottenere il massimo. Le difficoltà le hanno tutti, ma anche nelle difficoltà devi saper preparare la squadra e i ragazzi. Sono numeri che ci soddisfano, siamo contenti di sentirli. Il record di gol lo abbiamo voluto, ci eravamo inceppati, ma siamo ripartiti carichi convinti di poterlo ottenere. Abbiamo fatto un 2023 incredibile, con una marea di partite, e aver superato questo girone da primi ci toglie due partite a febbraio, quando ci sarà il calendario fitto. Siamo felici di aver ottenuto il primo posto da imbattuti, con una prestazione di carattere. Abbiamo rischiato di andare sotto ma anche di vincerla. È stata una partita vera come doveva esserlo”. 

“Penso che la rosa sia ampia, ma penso anche che ci siano alcuni calciatori che hanno più esperienza, più qualità e talento, rispetto a qualcun altro, quindi nel momento in cui ti vengono a mancare Biraghi, Arthur, Bonaventura, Sottil e Duncan, è normale andare in difficoltà. Quando siamo al completo possiamo avere tante frecce da poter sfruttare e nel momento in cui viene a mancare qualche giocatore importante, possiamo anche pagare. Si aggiunge anche Nico. Ho fatto di tutto per tutelarlo, gli otto giorni a parte gli hanno fatto perdere un po’ di smalto. Aveva giocato a Roma per riattivarsi, ma oggi la sua voglia di giocare gli è costata uno stiramento. Spero di recuperarlo prima possibile”. 

Continua così

“Rimonte? Era un dato che non riuscivamo a sistemare, ma stiamo migliorando, perché non abbandoniamo le partite, non permettiamo agli altri di sfuggire e di prendere il largo, rimaniamo sempre vivi, e questo permette di ottenere le rimonte. Mi fa molto piacere. Anche oggi il doppio intervento di Oliver ci ha tenuti in partita, e siamo stati bravi a sfruttare questa situazione”.

“Sottil nell’ultimo periodo vede di più la porta ed è più decisivo. Da qui a gennaio speriamo che anche gli altri inizino ad aumentare questa presenza in area, questa loro voglia di far gol, perché è un dato di fatto, l’unico esterno che segna è Nico e adesso che starà fuori, mi auguro per poco tempo, dovremo fare a meno anche di lui. Spero che ci sia un segnale da parte di tutti da qui all’apertura del mercato, perché spesso manchiamo e qui possiamo essere decisivi, vedremo in questi giorni cosa verrà fuori. I ragazzi hanno la qualità per essere efficaci in zona gol, vedremo come si evolverà la situazione”.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Pradè (Mixed): "In Conference non è mai facile. Ora testa già a domenica.."
Ranieri (Sky): "Trofeo? Voglia di vincerlo. Italia? Sarebbe un sogno. Su Nico.."

💬 Commenti