Adrian Mutu alla guida dell'Under21 della Romania
News

Mutu: "Tornare a Firenze? Ovviamente, è il sogno nel cassetto, Italiano ha l'obbligo..."

L'ex attaccante della Fiorentina ed attuale allenatore del Rapid Bucarest ha parlato nel post partita contro la Fiorentina nel triangolari di oggi

Adrian Mutu attuale allenatore del Rapid Bucarest, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni: “Mi ha fatto effetto, mi è piaciuto vedere Italiano far bene, ho conosciuto anche il dg Barone e ho rivisto Pradè dopo tanto tempo. Spero che possano fare meglio e che portino la Fiorentina dove tutta la nostra tifoseria vuole: tra le prime quattro”.

Sui momenti con la viola. “Ho fatto quasi 70 gol alla Fiorentina, non dico che me li ricordo tutti ma gran parte sì. Rispetto al Dortmund, anche se con noi era una squadra un po’ forte, ho visto una squadra aggressiva, con tanta voglia di far bene. Per noi è stato un bell’allenamento, anche se la nostra rosa soffre perché abbiamo 9 infortunati, però è stato un bel test. Gli ho fatto un regalo di Natale, farli giocare contro la Fiorentina”.

FUTURO A FIRENZE. “Ovviamente, è il sogno nel cassetto. Però c’è tempo. Italiano sta facendo bene, vedremo in futuro. Io devo fare risultati con la squadra che alleno. Abbiamo fatto questo torneo apposta, lo abbiamo fatto perché c’era la Fiorentina dentro altrimenti ci pensavo due volte perchè mercoledì abbiamo il derby”.

SU ITALIANO. “Mi piacerebbe incontrarci in campo come avversari. Lui sta capendo quanto significa per me la Fiorentina, lui ha l’obbligo di far bene per portare la Fiorentina tra le prime quattro.

 

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Biraghi: "Preparazione? Ora sappiamo cosa vuol dire giocare ogni tre giorni"