Il Brasile nella giornata di oggi si è fermato ancora un'altra volta, dopo quella dello scorso anno, quando si apprendeva la notizia della scomparsa di una la leggenda, forse il calciatore più forte di questo sport: la morte di Pelè; anche in data odierna la nazione sud-americana ha voluto ricordare O Rey a un anno dalla sua assenza.

La cerimonia

L'anniversario della morte di Pelé è stato celebrato in Brasile con cerimonie religiose, tributi sui social e tante visite al mausoleo di Santos dove l'idolo del calcio brasiliana è sepolto. Edson Arantes do Nascimento, scomparso a 82 anni, è stato ricordato a Três Corações, sua città natale, e al Santuario del Cristo Redentore a Rio de Janeiro. Sulla enorme statua sono state proiettate alcune delle magliette più iconiche indossate da 'O Rei' nel corso della carriera. Nella messa a lui dedicata, l'arcivescovo di Rio, Orani Tempesta, ha letto un messaggio inviato da Papa Francesco in ricordo di Pelé. La data è stata segnata anche da un grande afflusso di fan presso il mausoleo, aperto al pubblico lo scorso maggio e che ha già ricevuto migliaia di visitatori. "Un anno senza l'eterno Re.

L'amore per la numero 10

Pelé ha dato vita alla maglia numero 10, ha oltrepassato i confini e cambiato la storia del calcio. Il suo genio in campo ha mostrato al mondo il miglior talento sudamericano. Ineguagliabile. Incomparabile", sono le parole con cui lo ha ricordato la federazione sudamericana Conmebol.

pelè

LEGGI LA RISPOSTA DEL COMUNE A BARONE

Napoli-Fiorentina, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Supercoppa italiana
Coppa d'Africa: Kouamè dice si come Lookman, Nzola invece...

💬 Commenti