Arthur Cabral
Arthur Cabral

Nelle pagine della Nazione, Giampaolo Marchini lancia una provocazione non da poco riguardo la situazione attaccanti in casa viola, tema che ha generato un dibattito tra i tifosi della Fiorentina. 

“Io sono un Cabralista convinto”

Queste le sue parole: “Io sono un Cabralista convinto. Non è una novità. Ma per un semplice aspetto: il brasiliano non è un super bomber da Champions, come sta dimostrando nel Benfica. Ma non è neppure quello ’scarpone’ che comunque faceva tanta tenerezza per quel suo atteggiamento di impegno sempre e comunque, unito a un attaccamento alla maglia raramente visto. Insomma, un’empatia con il popolo viola che lo aveva adottato da subito. E lui, quell’affetto lo aveva convogliato in energia positiva e gol.

Cabral
Arthur Cabral

“Avrebbe fatto più gol delle attuali nostre due punte”

Conclude così Marchini: “Vale i 25 milioni spesi da Rui Costa? Probabilmente no. Sono però sicuro che oggi la casella dei gol fatti sarebbe molto più pingue rispetto a ora. Ma la critica non gli avrebbe perdonato errori (la Curva sì). Ecco che se lo avesse fatto Cabral (l’errore a Milano) il moto di sdegno sarebbe sfociato nel «’E corre che sembra una gruccia…”

Dove vedere Fiorentina-Genk, streaming gratis e diretta TV8 o Sky?
Stadio Franchi, task force entro Natale: ora si fa sul serio

💬 Commenti