News

Pagelle F1, Fiorentina-Juventus 1-1, Kouame la riacciuffa, Igor mura tutto

I giudizi e le pagelle della nostra redazione su Fiorentina-Juventus 1-1

I nostri giudizi su Fiorentina-Juventus 1-1

Terracciano 6 - E' determinante e sicuro nelle uscite in occasione di pericolosi traversoni. Per il resto del match non viene impegnato spesso.

Dodô 6,5 - Un cliente come Kostic sarebbe scomodo per chiunque, ma non per il brasiliano: serbo limitato. Inoltre, in fase offensiva il piccolo terzino ha date grandi gatte da pelare al connazionale Alex Sandro: è in evidente crescita e si nota.

Milenkovic 6,5 - Contiene a dovere Milik, tranne che in occasione del gol subìto per, tuttavia, disattenzione collettiva viola. Preciso e duro nei contrasti per il resto del match. Sost. da Martinez Quarta 6,5 - Entra e chiude la porta a dovere e con netto vigore: tanto basta.

Igor 7 - Vince letteralmente ogni contrasto e riesce anche impostare il gioco palla al piede: ottima prestazione nel complesso.

Biraghi 6 - I suoi cross non sono affatto mancati ed erano pure precisi e pericolosi: ma non accolti a dovere. In occasione del gol di Milik avrebbe potuto, tuttavia, salire prima in area di rigore: peccato.

Barak 6 - Una buona prestazione condita dall'alternanza tra fascia destra e trequarti avversaria: da apprezzare. Sost. da Zurkowski 5,5 - Maggiore piglio e spirito d'iniziativa sarebbero stati graditi: il polacco è sembrato svogliato.

Amrabat 6,5 - L'ammonizione ottenuta nei minuti iniziali l'avrebbe potuto limitare: ma così non è stato. I successivi interventi sono puliti e decisi, sfiora anche il gol della domenica che avrebbe buttato giù il Franchi.

Maleh 6,5 - Corre, si sacrifica e lotta in mezzo al campo per conferire maggiore fluidità al gioco viola: obiettivo centrato. Sost. da Mandragora 6 - Abbiamo potuto apprezzare ingressi in campo migliori maggiormente ispirati, ma oggi la concretezza basta e avanza.

Kouame 7 - Sia ringraziato il cielo per la permanenza dell'ivoriano: nuovo e tirato a lucido così, è un problema per tutte. Lo è stato anche oggi per la Juventus con un gran gol in progressione e serpentine sempre pericolose a ridosso dell'area. Sost. da Ikoné 6 - Dopo pochi secondi dall'ingresso in campo guadagna l'area e tira subito verso la porta. Le premesse sembrano buone, ma è l'unico squillo del francese.

Jovic 5 - Di certo i cross oggi non sono affatto mancati, avrebbe potuto e dovuto riceverli meglio: sottotono. Sbaglia anchd il rigore: ce la parata di Perin, ma una maggiore aggressività nel calcio è obbligatoria. Sost. da Cabral 6 - Entra e al primo cross disponibile colpisce di testa ma sopra la traversa: peccato per lui sia stata l'unica palla a disposizione in poco tempo.

Sottil 6,5 - Si accentra meno volte e conclude in porta meno volte del solito, ma il giovane esterno gioca bene di sponda con Biraghi e manda letteralmente al bar Cuadrado con precisi uno-due: qualche tiro in più, forse, avrebbe potuto fare la differenza. 

Italiano 6,5 - Schiera, al solito, la migliore formazione possibile ed azzeccata per la terza partita in sette giorni: tanto basta per portare a casa un punto più che prezioso. Ferma la Juve dopo il Napoli e, forse, avrebbe potuto fare riposare Jovic dal 1' non ancora lustrato a dovere. Ottima, invece, la scelta di confermare un rinnovato Kouame.

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Postpartita, Kouamè: "Non mi aspettavo di giocare, so cosa sta passando Ikonè..."