Barone (ph. G.Morini)
Barone (ph. G.Morini)

Quello che si respira attualmente in casa viola è senza dubbio un clima di tensione le cui origini vanno rintracciate ben lontane nel tempo. Come evidenzia il Corriere dello Sport - Stadio, infatti, le radici di tale situazioni non si collocano nell'attualità. Nel corso di questi mesi abbiamo assistito a molteplici episodi i cui segnali non trasmettono certo serenità. Tra questi possiamo menzionare, ad esempio, le contestazioni nate su iniziativa dei tifosi viola rivolte alla dirigenza della società viola mediante cori, striscioni e comunicati.
 

Barone

 



Il clima di tensione nella Fiorentina

 



Un ulteriore elemento potrebbe contribuire ad aggravare ancora di più questa situazione. Un anno fa fu proprio durante la sfida contro l'Empoli che ebbe luogo un episodio che registrò una forte tensione tra la società e la tifoseria. In quell'occasione ricordiamo la discussione tra Joe Barone e un tifoso, nel corso della quale il dirigente sportivo esordì con la spiacevole frase “io sono Joe Barone, tu chi sei?”. 
In ordine cronologico tale evento rappresentò l'ultimo di una lunga sequenza di episodi spiacevoli le cui conseguenze hanno determinato l'ampiamento della frattura tra la dirigenza e una componente rilevante dei tifosi. L'origine di tale tensione possiamo rintracciarla nella cessione di Vlahovic. A seguito di tale notizia venne addirittura appeso uno striscione su Ponte Vecchio che raffigurava Rocco Commisso con il volto di un pagliaccio. Anche la cessione di Torreira rappresentò un evento memorabile.
Quest'anno, inoltre, vanno evidenziate le polemiche scaturite dalle recenti decisioni in merito alla questione abbonamenti, soprattutto per quanto concerne l'adozione delle tariffe “base” e “pro”.

Ferrara: "Il frigo è pieno ma non c'è la corrente"
Bocci: "Chiudere bene la stagione è anche nell'interesse di Italiano"

💬 Commenti