Venuti FOTO IG X CANVA
News

Venuti: "Conference? Nessuna sfida è facile in Europa. Betis? Test importante. Una vittoria può darci fiducia"

Queste le parole del terzino della Fiorentina sull'amichevole di ieri contro il Qatar e sui prossimi impegni della viola

Oggi ai canali ufficiali della Fiorentina ha parlato Lorenzo Venuti. Queste le sue dichiarazioni:

“La preparazione procede bene. Confermiamo i meccanismi che il mister ci ha insegnato l'anno scorso. I nuovi si stanno integrando bene. Fisicamente? Ho saltato Moena, ma adesso sto bene. Ieri ho messo un po' di minuti nelle gambe e a Siviglia spero di poter rigiocare. Dodò? Entrambi stiamo facendo quello che ci viene chiesto e penso che per l'inizio della stagione saremo al 100 per cento. Favasuli? E' propositivo. Ci divertiamo con lui. Poi in campo è un tipo tosto. Su cosa dobbiamo migliorare? Dobbiamo imparare a sbloccare la partita. Dobbiamo pensare a far gol in tutte le maniere. Ma credo che sia uno step che fai col passare dei giorni. Sono sicuro che in breve tempo miglioreremo. Qualcosa di buono lo stiamo facendo. In entrambe le partite abbiamo schiacciato gli avversari nella propria metà campo. Le occasioni nitide poche, ma quelle potenziali molte. Twente-Cucaricki? Durante il sorteggio quasi nessuno lo stava guardando. Siamo liberi mentalmente. Nessuna sfida in Europa è semplice. La Fiorentina dovrà dimostrare quello che ha dimostrato in campionato. Betis? L'annata che hanno fatto parla da sola. I giocatori che hanno, sono giocatori importanti. Sarà il test più importante. Spero che vada nel migliore dei modi per dare fiducia al gruppo e cominciare al meglio il campionato”.

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Corsi: "Parisi? Non lo cediamo. Stiamo discutendo il rinnovo"