Nella scorsa estate, quando si era nel pieno del mercato, prima che arrivassero Beltran e Nzola, l'obiettivo numero uno della Fiorentina proprio Boulaye Dia .

Un flirt finito male

Come scrive La Repubblica, tra gli osservati speciali del match di oggi ci sarà certamente Dia, che in estate era stato a lungo corteggiato dalla Fiorentina prima che l’eccessiva valutazione (25 milioni) facesse virare i dirigenti viola su altri obiettivi. Nella scorsa stagione il senegalese ha realizzato 16 reti piazzandosi al terzo posto della classifica marcatori. Quattro di queste furono messe a referto proprio contro la Fiorentina, una nel momentaneo pareggio al Franchi (2-1 il risultato finale) e tre nel pareggio all’Arechi dello scorso 3 maggio. 

Che numeri per l'attaccante

Dia, nonostante l’inizio complicato della propria squadra, il cambio in panchina che ha portato all’allontanamento di Paulo Sousa e all’arrivo di Pippo Inzaghi, alcuni problemi fisici e alcuni “mal di pancia” iniziali, ha comunque segnato già 4 reti in 675 minuti (un gol ogni due partite, in media). Numeri che non hanno permesso ai campani di andare al di sopra dell’ultimo posto ma che rappresentano comunque un discreto bottino per un attaccante che, come la definisce il quotidiano, rappresenta la classica sliding door di mercato

dia
Qui Salernitana, ecco quanti tifosi ci saranno al Franchi
Italiano, serve una Fiorentina in versione europea

💬 Commenti