News

Roma-Fiorentina, l'Olimpico un tabù: l'ultima volta con Jovetic

Domani sera all'Olimpico andrà in scena Roma-Fiorentina, una trasferta delicata per la Fiorentina che non vince da più di un decennio

Domani sera la Fiorentina sarà impegnata in una di quelle trasferte che non promette bene, e non tanto per il momento che sta attraversando la viola o la Roma, ma perché all'Olimpico la storia gioca a sfavore dei gigliati.

Se guardiamo gli scontri nella capitale, la Fiorentina non vince in casa dei giallorossi da troppo tempo, infatti nelle ultime dieci di campionato registriamo 9 vittorie della Roma e un solo pareggio.

Per vedere trionfare la viola all’Olimpico bisogna andare al 19 marzo 2015, quando il match non era di Serie A ma bensì di Europa League. Nella panchina della Roma sedeva un certo Garcia che in quegli anni avevo sfiorato più volte lo scudetto, poi sempre vinto dalla Juventus; mentre nella panchina della Fiorentina c’era un grande ex del match ovvero Vincenzo Montella

Il match finirà per 3-0 con un episodio (a proposito di ex) che cambia la partita e la indirizza in favore della Fiorentina. Dopo pochi minuti Adem Ljajic si fa espellere e lascia i giallorossi in dieci che non sapranno resistere al calcio prorompente della Fiorentina che vincerà meritatamente grazie alle reti di G. Rodriguez, Marcos Alonso e Basanta.

Per vedere invece trionfare la Fiorentina a Roma ma in Serie A dobbiamo andare a ritroso di ben 11 anni; e anche qui gli ex fanno la differenza.

Il match termina per 2-1 in favore dei gigliati che passano con Jovetic, a pareggiare i conti ci pensi capitan Totti, ma al 92° minuto Lazzari gela l’Olimpico e segna il 2-1. Daniel Osvaldo prima del triplice fischio esce fuori di sé e si fa espellere.

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Serie A, Lecce-Milan finisce 2-2: i marcatori