Dalle pagine de La Nazione di questa mattina, arriva il commento di Benedetto Ferrara in merito alla necessità di fare gruppo in casa Fiorentina, soprattutto in vista della sfida con la Lazio di lunedì e visto il complicato momento della stagione che i ragazzi di Italiano si stanno trovando ad affrontare. I viola, ricordiamo, avevano chiuso il girone di andata al quarto posto, ma con l'inizio del 2024 le cose si sono complicate. La squadra gigliata  infatti nel nuovo anno ha collezionato solo una vittoria nella sfida con il Frosinone.

Ecco quanto scrive Ferrara

“C'era una volta il patto della bistecca, poi arrivò quello della ribollita. L'ultimo estratto sul menu in ordine di tempo è stato il patto del sushi (più dietetico). Adesso c'è il patto della mensa aziendale. L'importante, come si dice, è fare gruppo e contare bene le calorie, che poi sennò è il colesterolo a fare gruppo. Ma non accadrà, sono professionisti mica amatori che fanno la pizzata il sabato sera. Il calcio è così: sogni, progetti e momenti difficili da superare. Questo 2024 è iniziato in piena carestia. Ci vuole poco per rialzare la testa. Una vittoria contro un avversario di livello e l'atmosfera già cambierà strada. E adesso ce n'è proprio bisogno. Come ci sarebbe bisogno di serenità. Da parte di tutti.”

campo

Fiorentina contro Lazio

l biancocelesti di Sarri, escono vittoriosi dall'ultimo match disputato, ossia il recupero contro il Torino e ora avanti in classifica, tornati con forza in corsa per un posto in Europa. Al momento la Lazio può contare sui migliori numeri se si prendono in analisi fattori come la distanza media percorsa e la a distanza media corsa e nello scatto, tutto ciò rende la formazione biancoceleste una formazione molto abile nei contropiedi, fattore che, soprattutto negli ultimi tempi, ha punito in diversi casi la Fiorentina.

Monti: "Dubito che Italiano rimarrà a Firenze l'anno prossimo"
L'opinione: "Non si addossino tutte le colpe a Italiano"

💬 Commenti