Fiorentinauno
Fiorentinauno

Sale la tensione per Fiorentina-Maccabi Haifa ma non è solo quella agonistica: a due giorni dalla sfida di ritorno degli ottavi di Conference League, sale anche il livello di allerta sulla sicurezza dell'ordine pubblico, come testimonia il Corriere Fiorentino. Ieri, la Fiesole si è pronunciata in merito con una lunga nota di protesta. 

Il punto della situazione sui fattori di rischio

I tifosi, per prima cosa, dovranno entrare allo stadio entro le 18:15 e sottoporsi a una lunga serie di controlli, mentre i cani anti-esplosivo perlustreranno lo stadio per bonificare l'impianto e scongiurare il rischio bomba. A livello cittadino, la Digos sta indagando anche sulla presenza o meno di proteste pro-Palestina tra i tifosi della Fiorentina. Tra oggi e domani si deciderà, in Questura, quante e quali Forze Armate impiegare per la protezione in campo e nei dintorni del Franchi. Resta da capire come e quando arriveranno i meno di mille tifosi del Maccabi allo stadio.

Logo Conference League
Logo Conference League

La Fiesole protesta contro le decisioni sulla partita di giovedì

"Rispetto alla partita di Conference League contro il Maccabi Haifa, è necessario per noi prendere posizione su una questione spinosa. La premessa è che, come tutti sanno, la Curva Fiesole non è un luogo per promuovere idee politiche. Ogni tifoso ha il proprio credo e il rispetto reciproco è sempre stato una legge da seguire. Questo è un fatto. Ma la Curva Fiesole non è neppure uno spazio sociale dove le persone si fanno prendere in giro o mettere i piedi in testa dal potere di turno”.

L'Atalanta di Gasperini stravince sulla carta il confronto con la Fiorentina di Italiano
Fiorentina, ecco quanti sono i punti persi a causa dei rigori sbagliati

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi