Atalanta
Atalanta

A pochi minuti dal fischio d'inizio di Atalanta-Empoli, Giorgio Scalvini ha parlato a Dazn.

Le sue parole

Tutte le partite sono importanti in questo campionato, cercheremo di entrare con la giusta mentalità, come abbiamo cercato sempre di fare sia in campionato che nelle coppe. Io, come tutti i miei compagni, daremo il 100% per vincere questa partita. I risultati dei miei compagni mi hanno fatto soffrire di meno, ho gioito tantissimo sia per l'Europa che per la Coppa Italia. E' normale voler esserci sempre ma è anche una spinta adesso che sto bene e posso rientrare, voglio fare bene come hanno fatto loro

 

Gasperini

 

I voti ai giocatori viola nel match contro l'Atalanta

Di seguito le pagelle alla Fiorentina con i nostri giudizi ai giocatori viola nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Atalanta.

Terracciano: 5,5 - Fa quello che può. Sul gol dell'1-0 ha poche colpe, anche se forse poteva essere più reattivo. Successivamente nega a Koopmeiners la doppietta e si ripete in qualche altra circostanza fino al tracollo nel finale dovuto all'uomo in meno.

Dodò: 5,5 - Il brasiliano sbaglia molti, troppi appoggi e spesso finisce per regalare palla agli avversari. Un passo indietro rispetto alle ultime uscite.

Dall'83' Kayode: 6 - Prova a spingere ma quando entra la squadra ha ormai esaurito le forze.

Milenkovic: 4 - Continue imbucate centrali da parte dell'Atalanta nella sua zona e alla fine gli costa caro con l'ingenuità che lascia i viola in 10 per quasi tutto il secondo tempo condannandoli. Un gol sarebbe stato ribaltabile ma contro questa Atalanta giocare in dieci era impossibile alla lunga.

Ranieri: 5,5 - Complice di Milenkovic nell'imbucata che porta all'espulsione del serbo. Non sembra particolarmente lucido in molte circostanze. E in più occasioni deve ringraziare la scarsa precisione di De Ketelaere sotto porta.

Biraghi: 5 - In difficoltà a larghi tratt, sulla sua fascia gli esterni dell'Atalanta passeggiano. Bello l'assist per il gol del neo entrato Quarta che porta speranza ma è più l'immobilismo della difesa di casa che un gesto tecnico da ricordare.

Mandragora: 5,5 - Tra i pochi a tentare la conclusione nel primo tempo anche se da lontanissimo. Prende un giallo ingenuo che in caso di finale lo avrebbe tenuto anche out. 

Dall'83' Comuzzo 6 - Chiude bene su Scamacca nel finale quando i giochi non sono ancora chiusi. Pochi minuti ma mostra personalità.

Bonaventura: 5,5 - Recuperi discreti ed un tiro troppo centrale che Carnesecchi neutralizza senza muoversi. Cala alla lunga come tutti.

Nico Gonzalez: 5 - Ancora non è lui, non crea mai troppi grattacapi nè alla difesa avversaria nè soprattutto a Carnesecchi. Corre e si da molto da fare ma in fase offensiva è nullo. 

Beltràn: 5,5 - Poche azioni degne di nota per l'argentino nel corso della sua ora di gioco. Grazie al fallo che subisce impedisce il raddoppio nei minuti iniziali poi si vede poco. 

Dal 60' Duncan: 5,5 - Prova a fare quel che può e lotta su ogni pallone possibile ma entra in un momento di estrema difficoltà e i compagni non gli danno una mano.

Kouame: 5,5 - In ombra per gran parte del primo tempo si rivede a tratti nel finale con qualche cross ma non punge mai davanti. L'unica azione degna di nota è la punizione che porta al gol di Quarta.

Dall'83' Ikonè: S.V.

Belotti: 6 - Il tentativo più pericoloso dei viola arriva da un suo tiro, il primo della gara. Lotta finchè può ma non sembra aver recuperato bene ancora degli acciacchi recenti.

Dal 55' Martinez Quarta: 6,5 - La speranza questa sera la da lui. Entra e torna al gol rendendo meno amari almeno alcuni minuti.

Italiano: 5 - Tornano i big e lui schiera la formazione migliore possibile, troppo forse. Con sia Bonaventura che Beltran la squadra è troppo offensiva e non era pensabile che i viola non potessero mai difendersi stasera. Nel finale col risultato ancora in bilico continua a far salire i suoi e i contropiedi diventano decisivi. Forse per una volta una soluzione più difensiva sarebbe stata più consona alla situazione.

Belotti in gol contro il Brugge: può conquistarsi la Fiorentina?
Italiano, 8° allenatore per media punti in Serie A, dietro di lui c'è Palladino

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi