Fiorentinauno
Fiorentinauno

Sono incessanti i commenti riguardanti i movimenti in politica della Fiorentina dopo la tensione in atto tra i viola e il Comune di Firenze sullo stadio Franchi. L'ultima a prendere parola è Cecilia Del Re, ex assessora di Nardella, che su Facebook ha espresso il suo pensiero.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

Le sue parole

Queste le parole: "Si resti a giocare al Franchi durante i lavori di restyling. Era previsto dal concorso, e questa strada può essere ancora percorsa - spiega Del Re. Il concorso di progettazione per il restyling dello stadio Artemio Franchi richiedeva espressamente ai partecipanti la possibilità di far giocare la Fiorentina al Franchi durante la fase dei lavori. Come peraltro è già avvenuto in molte altre città (vedi Bergamo e Udine), dove si è ristrutturato l’impianto garantendo l’attività sportiva. Questa prescrizione fu pensata proprio per tutelare i tifosi viola e la Fiorentina, che altrimenti sarebbero stati costretti a continue trasferte durante i lavori.Tra l’altro, una scelta analoga fu fatta anche dall’assessora Albini nel 1990 quando per una stagione la Fiorentina giocò al Franchi durante i lavori, e solo nella seconda stagione andò in “trasferta” a Pistoia/Perugia. Quando, un paio di mesi fa, la giunta ha stanziato 10 milioni per rifare il Padovani (ipotizzato come impianto temporaneo da usare durante i lavori), ho espresso perplessità per la suddetta soluzione (assai onerosa per il comune) e per i tempi che non parevano concordanti con le esigenze della squadra viola e il presunto inizio dei lavori allo stadio. La soluzione di giocare al Franchi durante i lavori continua dunque ad essere quella da preferire, chiedendo al Governo di far slittare il termine del 2026 (i fondi utilizzati per il restyling saranno fondi PNC), e con Fiorentina che si è dichiarata disponibile a coprire la cospicua parte di fondi mancanti".

 

franchi
Napoli-Fiorentina, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Supercoppa italiana
Mercato, Fiorentina su due calciatori tedeschi: ecco chi sono

💬 Commenti