Foto di Giacomo Morini ©
News

Serie A, l'algoritmo prevede chi vincerà il campionato: la Fiorentina...

Ecco la proiezione della classifica di Serie A a fine campionato secondo quanto calcolato da un algoritmo

Prima di iniziare una premessa è doverosa: questi sono dati statistici e non la verità assoluta, ma semplicemente una proiezione accurata basata su molteplici variabili. Sono due i fattori fondamentali per l’SPI: le valutazioni relative alla stagione precedente e i valori di mercato basati sui dati raccolti da Transfermarkt.

Ma non è finita qui, perché dal fischio d’inizio del campionato il sistema va ad analizzare ogni tipo di variabile e statistica di ogni squadra calcolando il conseguente dato prodotto; ad esempio i palloni persi a quelli recuperati, dai gol fatti a quelli sbagliati, dal valore di un gol rispetto all’avversario, al comportamento della squadra rispetto ad un impegno piuttosto che ad un altro. 

Ad influire sono talmente tante variabili che il risultato non è scontato, ma abbastanza prevedibile, con un margine di errore non troppo elevato considerando che l'hanno scorso hanno sbagliato solo la vincente dello scudetto e una retrocessione (quella del Cagliari che secondo il calcolo spettava alla Salernitana).

Ecco la proiezione della classifica di Serie A 22/23:

Napoli  75 punti / Differenza reti: +38 gol

AC Milan 75 punti / Differenza reti: +33 gol

Inter 74

Atalanta 70

Roma 64

Juventus 61

Lazio 60

8° Fiorentina 56

Torino 55

10° Udinese 54

11° Sassuolo 51

12° Verona 48

13° Bologna 40

14° Salernitana 38

15° Lecce 38

16° Sampdoria 37

17° Empoli 37

18° Spezia 36

19° Cremonese 35

20° Monza 33

Quindi riassumendo Fiorentina fuori dalle competizioni europee:
Qualificate per la Uefa Champions League: Napoli, Milan, Inter e Atalanta. 
Qualificate per l’Europa League: Roma e Juventus.
Qualificate per la Conference League: Lazio. 

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Jovic, e quel no al Milan