News

ODRIOZOLA: "Europa? Possiamo giocarcela con tutti. Vlahovic? Mi ha sorpreso, lo vedo.."

15.10.2021 18:53

Intervenuto nel corso del Pentasport di Radio Bruno, Alvaro Odriozola si è lasciato andare raccontando i suoi primi mesi in maglia viola, tra risultati, prestazioni e anche uno sguardo al futuro. Queste le sue parole: 

"Sono molto felice di essere alla Fiorentina, un club con grande storia in Serie A. E' un club molto appetibile, che attira l'attenzione, in più c'è la città che è stupenda. Mi trovo bene con la squadra e con l'allenatore. Penso che stiamo facendo bene, secondo me faremo un'ottima stagione. Quello che mi ha sorpreso è il livello della squadra. Dobbiamo essere ambiziosi, secondo me possiamo lottare per l'Europa. Anche i tifosi sono fantastici per l'affetto che ci mostrano e che sentiamo".

Sulla possibilità di qualificarsi in Europa: "Abbiamo un allenatore fantastico che ci trasmette un bel gioco, un bel palleggio. Possiamo giocarcela con tutti, e dobbiamo giocare ogni gara per vincere. Dobbiamo sognare in grande".

Sul calendario e le prossime gare: "Dobbiamo affrontare tutte le gare come se fossero delle finali, è questa la giusta mentalità. Come ha detto il mister forse manca un po' di fiducia in noi stessi".

Sulla concorrenza: "E' una cosa buona, tutti si devono sentire partecipi della squadra. Tutti così hanno l'opportunità di dimostrare che sono nel posto giusto".

Su Vlahovic: "Mi ha sorpreso, è un professionista. Non ho capito bene certe dinamiche. Io lo vedo concetrato e penso che possa fare ancora il bene della squadra. E' un giocatore di grande tecnica, che oltre a vedere la porta e trovare il gol, è molto bravo anche a giocare per la squadra. Quello che mi piace di lui è la sua ambizione e la sua mentalità: diventerà un fenomeno".

Sul futuro: "Non ci ho ancora pensato, sto bene qui. Il mio adattamento sta procedendo molto bene. 

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili Social: Instagram, Facebook e Twitter
NAPOLI, Osimhen: "Sto vivendo un sogno: le difficoltà mi hanno aiutato per arrivare dove sono adesso"