Benassi e Venuti
Benassi e Venuti

Il quotidiano La Nazione, riporta le parole dell'ex viola Marco Benassi.

Grande rimpianto

Ho un grande rimpianto: già da due anni la Fiorentina non mi voleva più, ma finché ero lì dentro non ho mai trovato il momento giusto per riuscire a parlare con Barone e chiedergli quale fosse il motivo o se c’era qualcosa che non andava

Queste le parole di Marco Benassi, 30 anni a La Nazione. Dichiarazioni rilasciate dal calciatore attualmente svincolato a poche ore dalla morte di Joe Barone, ecco alcuni dei passaggi più interessanti dell'intervista che potete trovare nel numero odierno del quotidiano: 

Fino a pochi mesi fa ero nel gruppo anche io. E in più continuavo a vedere Joe praticamente tutti i giorni agli allenamenti dei miei figli. In questi momenti alla squadra crolla il mondo addosso perché, come nel caso di Davide si perde un leader, una figura importante, una sorta di padre di famiglia, ti viene a mancare la figura che sai che ti protegge sempre e che è sempre pronta ad aiutarti, quindi soprattutto all’inizio è veramente un momento drammatico

Barone

Il suo rapporto con Barone

Ricordo benissimo quella volta che ci urlammo in maniera piuttosto accesa lo scorso gennaio. Ma per far capire che persona era Barone, il giorno dopo ci vedemmo al campo era come se non fosse accaduto niente, anzi mi chiese come stavano mia moglie e i miei figli. Sul lavoro a volte ci si scontra, ma Joe dimenticava tutto e il suo lato umano alla fine prevaleva sempre

Quanta qualità a destra per la Fiorentina, chi è più forte tra Kayode e Dodo?
Italiano tra i più scossi, possibile permanenza a Firenze?

💬 Commenti