ll giovane attaccante del Lecce, in prestito dall'Atalanta, Roberto Piccoli, ha ricordato a Sportweek alcuni dei gol per lui più significativi, messi a punto durante questa stagione. Tra questi, c'è quello fatto alla Fiorentina. Piccoli è stato infatti l'autore tra gli altri del momentaneo 2-2 in Lecce-Fiorentina. 

Queste le sue dichiarazioni:

"Il gol che mi ha dato più soddisfazione? Quello alla Fiorentina. Quella rete ha fatto esplodere lo stadio, mai sentito un boato simile. Per questo lo ricordo con particolare piacere".

Ecco le dichiarazioni del giocatore proprio nel post della partita citata.

Le sue parole:

“Quando arriva il 90’ ho quasi la calamita. Noi siamo un bellissimo gruppo e questa è una bellissima vittoria. Con D’Aversa sto crescendo molto, ho recuperato dopo un anno e mezzo di problemi. Mi sto allenando bene, sono contento.”

Può essere la vittoria della svolta?

“Si tratta solo dell’inizio di un percorso lungo e sicuramente complesso, stiamo lavorando bene e abbiamo lavorato bene durante la settimana, siamo contenti.”

palla in campo

La carriera

Roberto Piccoli, nato a Bergamo nel 2001, a tredici anni è entrato a far parte del settore giovanile dell'Atalanta, per poi esordire in prima squadra nel 2019. Il 15 settembre 2020 viene ceduto in prestito allo Spezia, neopromosso in Serie A. Rientra poi all'Atalanta, il 21 agosto 2021, ma il 25 gennaio 2022 viene ceduto in prestito al Genoa, dove trova poco spazio. Il 30 giugno 2022 si trasferisce in prestito al Verona, ma giusto un anno dopo viene reintegrato nella rosa dell'Atalanta e contestualmente viene ceduto, a titolo temporaneo, all'Empoli fino al 30 giugno dell'anno successivo. Il 31 agosto 2023 il calciatore viene ceduto, sempre a titolo temporaneo, al Lecce.

 

 

Monti: "Dubito che Italiano rimarrà a Firenze l'anno prossimo"
L'opinione: "Non si addossino tutte le colpe a Italiano"

💬 Commenti