Quindici agenti feriti. Quattro tifosi della Salernitana arrestati, di età compresa tra i 26 ed i 47 anni, accusati di possesso di oggetti atti ad offendere, lancio di bombe carta e resistenza a pubblico ufficiale.

Cosa è accaduto

Come riportato da La Gazzetta Dello Sport sono in corso di identificazione, attraverso foto e video, altri tifosi coinvolti negli scontri che hanno provocato il ferimento di quindici persone, dodici del Reparto Mobile della Questura di Napoli e tre della Questura di Salerno. Tra questi anche un funzionario che ha subito lesioni, traumi e la bruciatura degli indumenti per il lancio di una bomba carta che gli è esplosa a distanza di pochi metri. Domenica scorsa i tifosi della Salernitana avevano provato ad avvicinarsi al settore ospiti occupato dai sostenitori viola, ma sono stati respinti anche grazie al lancio di circa cento lacrimogeni.

Scontri Salernitana-Fiorentina

 

Le parole di Giuseppe Borelli

 Con l’intervento delle forze di polizia si è riusciti a evitare che il gruppo di tifosi della Salernitana venisse in contatto con quelli della Fiorentina. La vicenda si colloca in un’antica rivalità ed in risposta ad analoghi scontri che si erano verificati a Firenze in occasione della gara d'andata. 

Le parole di Giancarlo Conticchio

L'indagine dovrà servire anche a chiarire il ruolo di un gruppo di tifosi del Petrolul Ploiesti (Romania), identificati all'aeroporto di Napoli-Capodichino. “Domenica ci sono state violenze inaudite, ora in vista delle prossime gare casalinghe della Salernitana, contro Atalanta e Verona, sono pronto a chiedere eventualmente il divieto di trasferta se ci saranno i presupposti

 

 

Belotti in gol contro il Brugge: può conquistarsi la Fiorentina?
Vice di Gasperini: "La Fiorentina è forte ma sono fiducioso di ribaltare il risultato"

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi