ALBERT GUDMUDSSON
ALBERT GUDMUDSSON

Quella di ieri è stata senza dubbio una giornata complessa. In merito all'affare Gudmundsson, la notizia certa relativa ad una sua permanenza a Genova è arrivata solo in serata, anche se nel corso del pomeriggio erano arrivato dei segnali che lasciavano intendere che il giocatore non sarebbe arrivato nel capoluogo toscano. Come ha scritto questa mattina La Nazione, il club di Commisso ci ha provato fino alla fine, sfruttando anche l'ultimo giorno di mercato.

 

Gudmundsson

 

 

L'evoluzione della trattativa
 

 


"Gudmundsson o niente": con queste parole può essere riassunta la strategia di mercato della Fiorentina in merito all'accordo che ha visto come protagonista il calciatore islandese. Il club ligure, nella giornata di ieri, pareva aver compiuto un leggero passo indietro, abbassando la propria richiesta a 20 milioni più bonus. Tuttavia, tale segnale si è poi scontrato contro un pomeriggio caratterizzato da volontà del tutto opposte. Nel corso della trattativa, infatti, la richiesta genovese ha toccato quota 30 milioni più bonus, ampliando in tal modo una forbice più ampia del previsto. 

 

 

 

 



Il “No” della Fiorentina

La Fiorentina ha fermato tutto. La notizia è circolata sui social, sui quali le reazioni maggiormente diffuse erano un misto di rabbia e delusione. L'arrivo di Gudmundsson a Firenze rappresentava una prospettiva gradita per molti tifosi viola, in quanto la sua presenza nella squadra avrebbe contribuito ad alzare il livello di quest'ultima.

 

Bucchioni: "Gudmundsson? Qualcuno pensava fosse una trattativa inventata.."
Mercato Fiorentina: per la Gazzetta è sufficiente, per il Corriere manca prospettiva

💬 Commenti