News

EMP-FIO, Presidente Corsi: "Il nostro Empoli sta bene. Zurkowski? Destinato a grandi squadre"

25.11.2021 15:46

E' stato intervistato dai microfoni di Radio Toscana il presidente dell'Empoli Fabrizio Corsi a commento di quello che sarà il derby, ma non solo: Come sta l'Empoli alla vigilia del derby? Sta bene. Dopo l'incidente di lunedì, si sono allenati tutti molto bene. C'è la concentrazione di sempre e la cura dei particolari. Per noi è un evento giocare contro la Fiorentina. Speriamo in una bella giornata di sport. La Fiorentina è una squadra che sta entusiasmando. Una squadra con una bella identità, concede poco ed è combattiva grazie al proprio allenatore. Cercheremo di sovvertire il pronostico. Saponara? Giocatore di talento che noi vendemmo al Milan, una cessione che con quel valore ci stava. L'allenatore lo scorso anno gli ha fatto tirare fuori il meglio e quest'anno si sta confermando. Per noi è un piccolo orgoglio, essendo un prodotto del nostro settore giovanile. Da noi ha fatto molto bene. Sfida Andreazzoli-Italiano? Sicuramente sarà un problema per noi sviluppare gioco contro ACF. Noi abbiamo una certa predisposizione a giocare, che ci ha permesso di ottenere buoni risultati. La nostra, che è una squadra giovane, deve avere margine di crescita su certi particolari che ci fanno sfuggire il risultato, come contro l'Hellas Verona al 91'. Credo che contro ACF affronteremo la gara con un bel piglio, vorremo dire la nostra. Mattia Viti? Un fiorentino che ha scelto di venire all'Empoli, per noi è un motivo d'orgoglio. E' un giocatore forte che sta trovando una certa continuità, come gli altri nostri difensori. Non ho idea di quali saranno le scelte del mister, non mi compete o appassiona. Rapporto con ACF? Avuto rapporti eccellenti con Antognoni, i Della Valle e Corvino. Come ora li ho con Pradè e Barone. Continuiamo a scambiarci opinioni, nonostante alcune difficoltà. Zurkowski? Ragazzo serio. Un giocatore che nel medio breve potrebbe essere protagonista in squadre più grandi dell'Empoli. Noi di fronte a questi ragazzi abbiamo una partecipazione affettiva, quasi familiare. Facciamo fatica a vederli con un'altra maglia, ma noi siamo consapevoli della nostra dimensione. Ce ne faremo una ragione”.

Commenti

FiorentinaUno, Segui i nostri profili Social: Instagram, Facebook e Twitter
Rassegna stampa, Le prime pagine dei quotidiani sportivi