Marcello Chirico (ph. screenshot YouTube)
Marcello Chirico (ph. screenshot YouTube)

Nella giornata di ieri il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha scritto una lunga lettera ai suoi tifosi per rivendicare con orgoglio quanto fatto in questi anni, confermare il suo impegno e difendere il club, dove ha fatto anche chiarezza su alcuni punti: dal periodo che sta attraversando la squadra di mister Vincenzo Italiano, fino alla gestione del club, passando per il calciomercato.

Commisso poi ha lanciato anche una frecciata ai club indebitati (in particolare la Juventus, acerrima nemica da tanti anni della Fiorentina), reo secondo lui di sopravvivere solo per la mancata applicazione di norme precise.

Su quest'ultimo punto, ha voluto rispondere il giornalista e tifoso bianconero, Marcello Chirico e l'ha fatto attraverso il sito “il bianconero.com”, in un suo editoriale. Di seguito vi riportiamo un estratto delle sue parole.

Rocco Commisso parla in conferenza stampa al Viola Park
Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso

Chirico risponde a Commisso

"Il riferimento è sempre ai bianconeri, come già accaduto. La Juve oggi è indebitata di 340 milioni, cifre ben inferiori rispetto all'Inter, che Commisso non cita mai. Chissà perché. Ma perché il patron viola cita sempre la Juventus? Ha preso tanti soldi per Chiesa e Vlahovic, non avanza alcun debito. Ha pure preso in prestito, lui, Arthur e chissà se lo riscatterà. Quello che non si capisce è perché non faccia queste accuse durante le riunioni di Lega, quando ci sono tutti i presidenti. Lo dica in faccia, non nella lettera aperta ai tifosi". 

LEGGI ANCHE: Ora la Juventus può monetizzare da Arthur. I dettagli
 

Monti: "Dubito che Italiano rimarrà a Firenze l'anno prossimo"
L'opinione: "Non si addossino tutte le colpe a Italiano"

💬 Commenti