Italiano (ph. G.Morini)
Italiano (ph. G.Morini)

Gianfranco Monti è intervenuto ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno per parlare parlare del momento della Fiorentina e di Vincenzo Italiano.

Gianfranco Monti si è soffermato sulle parole di Italiano in conferenza stampa

“Italiano l’ho sempre incensato e difeso e mi posso permettere di dire quello che sto per dire. Non mi aspetto da lui che uno dica quelle cose tipo che “la Fiorentina ha giocato bene nel primo tempo”, “i ragazzi mi sono piaciuti…”. Abbiamo tirato una volta in porta. Sentivo la conferenza e lo sentivo molto teso, non il solito Italiano; una delle prime volte che era così. Poi quella cosa dei “troppi allarmismi”, bisogna vedere cosa uno cerca dalla sua squadra per quanto riguarda la classifica"

Vincenzo Italiano sotto la Curva Fiesole

Ha poi concluso soffermandosi sulla situazione legata alla città di Firenze

"Firenze è divisa come sempre, ci sono quelli che attaccano per partito preso Italiano e chi lo difende a spada tratta, io non sono nessuno dei due perché è un allenatore bravo ma deve migliorare ed in questo momento sta imparando sulla nostra pelle.”

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa. 

LEGGI ANCHE → Zaniolo, il profumo di Serie A lo chiama. Fiorentina sonda il terreno, la possibile formula

Nicolò Zaniolo ha voglia di tornare in Serie A. L'esterno ex Roma dopo le esperienze con il Galatasaray e l'Aston Villa sembrerebbe pronto per il ritorno nel massimo campionato italiano. 

A riportare questa notizia è la Gazzetta dello Sport, che si sofferma anche sulle possibili squadre interessate a lui: Fiorentina, Juventus e Milan. Di seguito la formula con la quale il giocatore potrebbe arrivare a Firenze.

Ecco quanto scritto da La Gazzetta dello Sport

“Se una tra Fiorentina, Juventus e Milan deciderà di farsi avanti, con ogni probabilità punterà sulla formula scelta qualche mese fa dall’Aston Villa ovvero il prestito con diritto di riscatto. L’alternativa è inserire nell’operazione una contropartita tecnica, magari per arrivare a uno scambio di cartellini. I viola, i bianconeri e i rossoneri in passato hanno già pensato a Nicolò e hanno accarezzato l’idea di metterlo in organico, ma poi si sono sempre fermate, per motivi diversi, prima della fumata bianca”.

Qui Torino, recuperato un top di reparto: Torna contro la Fiorentina
L'opinione: "Non si addossino tutte le colpe a Italiano"

💬 Commenti